Case e PC Completi

Il PC dei lettori: nel case piccolo ci sono i componenti buoni

Un computer non deve per forza essere di grandi dimensioni per essere potente. Fortunatamente il mondo tecnologico ha fatto grandi passi avanti in questi anni, offrendo componenti molto potenti ma capaci al tempo stesso di operare su temperature non troppo elevate.

Oggi non è impossibile creare un PC compatto ma con tutto ciò che serve per lavorare e giocare. È il caso del nostro lettore Antonio Cannavacciuolo, un vero appassionato di computer compatti.

pc antonio cannavacciuolo 01
Clicca per ingrandire

"La nascita della passione verso i case di piccole dimensioni è dovuta al fatto che essendo di Napoli e lavorando a Torino, senza sapere se un domani dovrò trasferirmi nuovamente o meno, avevo perso l'interesse verso i personal computer, perché io li concepivo solo di dimensioni enormi, e quindi scomodissimi da trasportare. Tutto questo finché un mio collega non mi ha mostrato i case mini-ITX. Io ho scelto una via di mezzo, ovvero il microATX", ci ha spiegato Antonio.

Il PC di Antonio è all'interno di un case Cooltek C3 (356 x 211 x 287 mm, in alluminio), ed è un sistema davvero all'avanguardia. La scheda madre MSI Z97M Gaming ospita una CPU Core i7 4770K raffreddata a liquido con un Corsair H80i GT (OC @ 4.4 GHz con tensione di 1,26 V), 16 GB di memoria DDR3 Sniper a 2400 MHz di G.Skill e due schede video MSI GTX 970 in SLI.

Completano il quadro l'SSD da 250 GB di PNY (su cui è installato Windows 8.1), un hard disk Western Digital Caviar Green da 4 TB e l'alimentatore Corsair AX860i. Sul case ci sono alcune ventole, una Antec Spotcool 100 e due Revoltec Air Guard da 80 mm.

pc antonio cannavacciuolo 07
Clicca per ingrandire

"Prima di assemblare questo PC ero indeciso su quale CPU usare, alla fine ho scelto il Core i7-4770K perché ogni tanto uso il PC anche per editing video, ed anche per aver il migliore processore LGA 1150 che era disponibile al momento (non era ancora uscito il Devil's Canyon). La scelta della RAM è stata oculata, volevo dei moduli che avessero un'alta frequenza, per avere un boost anche se minimo nel gaming e nelle operazioni generali".

Trattandosi di un patito di computer compatti, Antonio afferma di aver optato per la GTX 970 "perché è una scheda molto prestante e si trova di dimensioni eccezionalmente piccole, io ho scelto la più piccola in proporzione al raffreddamento ibrido. […] La scelta delle GTX 970 è stata dettata dalla vena del gaming, lo SLI per ottenere il massimo in prestazioni in quanto il tutto è connesso a una TV LG 4K (3840×2160)".

LG 40UB800V LG 40UB800V

"La MSI Z97M Gaming è un'ottima scheda madre, prima avevo una Asus Z87 Maximus Gene VI che mi permetteva di spegnere completamente le ventole così da creare un sistema totalmente passivo, infatti prima del dissipatore attuale usavo un Noctua NH-U14S in abbinamento delle due ventole da 80 mm montate lateralmente".

"Tutto il sistema di areazione era completamente spento e le ventole (alimentatore Corsair AX860i, MSI GTX 970 Gaming 4G, ventole di sistema) si azionavano solo al raggiungimento dei 50 °C. La MSI Z97M Gaming l'ho presa per creare un abbinamento tra motherboard e schede video anche se purtroppo non mi permette il completo spegnimento delle ventole (salvo smentite), ma consente di aver un range dal 30% al 100%".

###66388###

"Parlando del dissipatore attuale (un Corsair H80i GT) è stato scelto per una questione di spazi ed estetica oltreché per il software di gestione che mi affascina. È prestante ma non riesce a esser silenzioso quanto il precedente Noctua in quanto anche al minimo dei giri della ventole è udibile la sola pompa che emette come un leggero ronzio".

Preoccupato dalle temperature, Antonio ha attuato una piccola modifica al case. "Sono riuscito a montare l'HDD da 3,5 pollici sul fondo del case accanto all'alimentatore dove era possibile mettere solo un disco da 2,5 pollici, mentre l'SSD da 2,5 pollici l'ho messo sul frontale in modo tale da poter aiutare l'areazione del case con due ventole da 80 mm lateralmente in immissione (altrimenti essendoci l'HDD non era più possibile montarle)".

pc antonio cannavacciuolo 06
Clicca per ingrandire

"Infine per facilitare l'espulsione dell'aria calda dal case ho montato un Antec Spotcool 100 che indirizza l'aria verso il radiatore e quindi verso l'esterno. Infine la scelta dell'alimentatore da 860 watt di Corsair serie Platinum è stata dettata per aver un sistema di alimentazione potente e passivo. Per le GTX 970 in SLI sarebbe bastato anche un alimentatore di potenza inferiore, ma ho scelto questo per poter star sotto una soglia di watt tale da indurre la ventola a restare sempre ferma".

Aggiornamenti per il futuro? "Credo che il progetto sia giunto al termine, in quanto non prevedo futuri upgrade. La prossima creazione sarà quella di un sistema microATX o mini-ITX con hardware di nuova generazione, ma solo quando usciranno le nuove serie di Nvidia".

Se volete far apparire il vostro PC su Tom's Hardware non dovete far altro che scrivere a manolo@tomshw.it inviando le foto (prendetevi il tempo di farle per bene, che siano accettabili!) e qualche informazione tecnica sui componenti. Non siate timidi, aspettiamo le vostro foto (più sono, meglio è)!