Mac

Mac con chip Apple Silicon M1, in arrivo un fix per i monitor ultrawide

I monitor ultrawide hanno visto una sempre più crescente popolarità da parte degli utilizzatori di PC sia per la produttività personale, grazie al loro aspect ratio che consente di affiancare molteplici finestre senza problemi, che per il gaming più spinto, per la loro capacità di offrire una maggiore visione periferica, piuttosto utile in diversi videogiochi competitivi.

Apple Silicon

A quanto pare, tuttavia, la loro forma non convenzionale ha causato diversi problemi agli acquirenti di uno dei nuovi Mac (MacMini, MacBook Pro 13” e MacBook Air) equipaggiati con il SoC Apple Silicon M1. Stando ad un documento individuato dai colleghi di Macworld, la compagnia di Cupertino è già al corrente del problema e sta lavorando per risolverlo direttamente tramite un futuro aggiornamento di macOS.

Ad ogni modo, un lettore di 9to5Mac ha segnalato un fix più immediato utilizzando il programma SwitchResX, piuttosto utile in attesa dell’update ufficiale.

Continuando a parlare di Apple Silicon, qualche settimana fa Bloomberg ha riportato alcune informazioni ricevute da fonti ritenute attendibili ma rimaste per ovvi motivi anonime. Secondo tali persone, Apple starebbe lavorando ad un chip dotato di una CPU da ben 32 core per sostituire i processori Intel Xeon W utilizzati fino a questo momento nei Mac Pro. Anche le GPU AMD potrebbero essere presto rimpiazzate dalle soluzioni “home made” dell’azienda californiana, in quanto potrebbero arrivare chip grafici da ben 64 e 128 core creati ad-hoc.

La CPU a 32 core che dovrà sostituire gli Xeon W nei Mac Pro dovrebbe utilizzare unicamente core ad alte prestazioni, una decisione comprensibile in quanto, a differenza dei nuovi MacBook, i Mac Pro sono collegati direttamente all’alimentazione e non hanno necessità di ottimizzazioni atte a preservare la durata della batteria. Questi chip potrebbero essere annunciati già entro la fine del 2021. Ma Apple non si vuole fermare di certo qui.

Le indiscrezioni sembrerebbero confermare che Apple sta attualmente progettando un’intera lineup di SoC tra cui uno con 16 core ad alte prestazioni e 4 core ad alta efficienza ed altri con 8 o 12 core ad altre prestazioni accoppiati a 4 core a basso consumo. Questi nuovi chip ARM potrebbero già arrivare entro la primavera del 2021 in alcuni modelli di MacBook Pro e iMac.

Su Amazon trovate un vasto assortimento di MacBook, anche a prezzi scontati!