Tom's Hardware Italia
NOVITÀ

Intel Core X 10000: Cascade Lake-X sta arrivando, 18 core a meno di 1000 dollari

A novembre arrivano su mercato i Core X 1000 fino a 18 core della famiglia Cascade Lake-X. Intel ha sforbiciato nettamente i prezzi rispetto ai Core X 9000. Ecco tutto le novità.

Intel ha annunciato le specifiche e i prezzi della nuova gamma di processori Cascade Lake-X, attesa al debutto nel mese di novembre e destinata al mercato High-End DeskTop (HEDT), ossia quelle delle workstation. Le nuove CPU Core X 10000 andranno a scontrarsi con i Ryzen Threadripper 3000, previsti per lo stesso mese, e in parte anche con il Ryzen 9 3950X e l’attuale 3900X (almeno per numero di core).

La casa di Santa Clara ha mantenuto lo stesso numero di core e thread: il Core i9-10980XE è il migliore esponente con 18 core e 36 thread, ma soprattutto ha dato una sforbiciata decisa ai prezzi. Laddove il Core i9-9980XE costava 1979 dollari, il nuovo modello ha un prezzo di 979 dollari, ben 1000 dollari in meno.

Intel Cascade Lake-X novita

Le nuove CPU Cascade Lake-X sono nuovamente realizzate con processo produttivo a 14 nanometri (14++) e figurano un’architettura che affonda le proprie radici nella Skylake del 2015. Oltre al sostanzioso taglio di prezzo, le nuove proposte lavorano a frequenze superiori, supportano più memoria e integrano fix in hardware, gli stessi degli Xeon Cascade Lake, per alcune vulnerabilità emerse nei mesi scorsi.

Tutte le nuove CPU Core X 1000 supportano 256 GB di memoria quad-channel (la precedente serie si fermava a 256 GB) e mettono a disposizione 48 linee PCI Express 3.0 (72 sull’intera piattaforma), rispetto alle 44 garantite in passato. Intel indica un supporto di memoria DDR4-2933 usando una DIMM per canale e DDR4-2666 con due DIMM per canale.

Nonostante l’aumento delle frequenze, Intel ha mantenuto un TDP di 165 watt e ha soprattutto ha conservato la compatibilità con le attuali schede madre X299. Per quanto concerne i modelli, è bene sottolineare che sono tutti dotati di moltiplicatore sbloccato.

Intel Cascade Lake-X
Core / Thread Base (GHz) All
Core (GHz)
Turbo Boost 2.0 (GHz) Turbo Boost Max 3.0 (GHz) TDP Prezzo
Core i9-10980XE 18 / 36 3 3,8 4,6 4,8 165 W $979
Core i9-10940X 14 / 28 3,3 4,1 4,6 4,8 165 W $784
Core i9-10920X 12 / 24 3,5 4,3 4,6 4,8 165 W $689
Core i9-10900X 10 / 20 3,7 4,3 4,5 4,7 165 W $590
Skylake-X (serie precedente)
Core i9-9980XE 18 / 36 3 3,8 4,4 4,5 165 W $1979
Core i9-9940X 14 / 28 3,3 ? 4,4 4,5 165 W $1387
Core i9-9920X 12 / 24 3,5 ? 4,4 4,5 165 W $1189
Core i9-9900X 10 / 20 3,5 ? 4,5 4,5 165 W $989

Il Core i9-10980XE ha 18 core e 36 thread, una frequenza base di 3 GHz e può accelerare in Turbo Boost 2.0 fino a 4,6 GHz (single core), spingendosi in Turbo Boost Max 3.0 fino a 4,8 GHz (fino a due core, ma andando a caricare quelli migliori). Il Turbo boost con tutti i core attivi invece raggiunge 3,8 GHz. Il prezzo è come detto 979 dollari su lotti di mille unità.

Dal Core i9-10980XE al Core i9-10940X c’è un evidente salto: manca un modello a 16 core / 32 thread, che secondo Intel non avrebbe trovato una giusta collocazione di prezzo. Il processore con 14 core e 28 thread ha un clock base di 3,3 GHz, può accelerare a 4,6 GHz (TB 2.0) e 4,8 GHz (TB Max 3.0) e arrivare con tutti i core attivi fino a 4,1 GHz. Il prezzo indicato è di 784 dollari.

C’è poi il Core i9-10920X, con 12 core e 24 thread, che di base lavora a 3,5 GHz ma può accelerare a 4,6 GHz (TB 2.0) e 4,8 GHz (TB Max 3.0) e arrivare con tutti i core attivi fino a 4,3 GHz. Intel ha deciso di prezzare questa CPU a 689 dollari.

Infine, ecco il Core i9-10900X con 10 core e 20 thread. Questo processore ha un clock di base di 3,7 GHz, raggiunge 4,5 GHz in TB 2.0 e 4,7 GHz con il Turbo Boost Max 3.0. Il Turbo boost con tutti i core attivi è invece impostato a 4,3 GHz. Il prezzo di questo modello è 590 dollari.

Da aggiungere in merito al Turbo Boost Max 3.0 che l’implementazione ha fatto un passo avanti e interessa fino a quattro core con i software meno esigenti, rispetto ai due core della precedente generazione. In ogni CPU viene quindi identificata una coppia di core più veloci e una seconda coppia di core leggermente più lenti. La frequenza massima del secondo insieme di core più veloci è di 100 MHz inferiore a quella indicata per i due core più rapidi (nel caso del Core i9-10980XE si passa da 4,8 a 4,7 GHz). Questo dovrebbe permettere a Intel di sfruttare l’imminente cambiamento dello scheduler di Windows (come riportato qui), che sarà in grado di far ruotare i carichi di lavoro in modo più uniforme tra i core più veloci.

Core /
Thread
Base /
Boost (GHz)
Cache L3
(MB)
PCIe 3.0
DRAM
TDP
Prezzo consigliato
Prezzo per core
TR 2990WX 32 / 64 3 / 4,2 64 64 (4 al PCH) Quad DDR4-2933 250W $1799 $56
TR 2970WX 24 / 48 3 / 4,2 64 64 (4 al PCH) Quad DDR4-2933 250W $1299 $54
Core i9-10980XE
18 / 36
3 / 4,8
24,75
48
Quad DDR4-2933
165W
$979
$54,39
Core i9-9980XE 18 / 36 3 / 4,5 24,75 44 Quad DDR4-2666 165W $1979 $110
Core i9-10940X
14 / 28
3,3 / 4,8
19,25
48
Quad DDR4-2933
165W
$784
$56
Core i9-9940X 14 / 28 3,3 / 4,5 19,25 44 Quad DDR4-2666 165W $1387 $99
TR 2920X 12 / 24 3,5 / 4.3 32 64 (4 al PCH) Quad DDR4-2933 180W $649 $54
Core i9-10920X
12 / 24
3,5 / 4,8
19,25
48
Quad DDR4-2933
165W
$689
$57,41
Core i9-9920X 12 / 24 3,5 / 4,5 19,25 44 Quad DDR4-2666 165W $1189 $99
Core i9-10900X
10 / 20
3,7 / 4,7
19,25
48
Quad DDR4-2933
165W
$590
$59
Core i9-9900X 10 / 20 3,5 / 4,5 19,25 44 Quad DDR4-2666 165W $989 $98,9
Core i9-9820X 10 / 20 3,3 / 4,2 16,5 44 Quad DDR4-2666 165W $889 $88,9

Oltre all’assenza di un modello con 16 core, Intel ha deciso di non inserire modelli con meno di 10 core nella gamma Core X, il che lascerà quindi una differenza tra l’offerta HEDT e quella consumer, che vede il suo massimo nei Core i9-9900K e 9900KF con 8 core e che presto accoglierà il Core i9-9900KS.

Un altro elemento di cui tenere conto è che i Core i9 desktop supportano memoria dual-channel e hanno solo 16 linee PCIe 3.0. Nel 2020 arriverà però l’offerta desktop Comet Lake fino a 10 core e 20 thread, quindi ci sarà sicuramente una sovrapposizione per numero di core con il Core i9-10900X, anche se permarranno le altre differenze.

Intel sottolinea che la nuova piattaforma supporta connettività Wi-Fi 6 e 2.5GbE mediante controller esterni di propria fattura, inoltre l’offerta è perfettamente compatibile con Intel Performance Maximizer, un software di overclock automatico delle CPU già compatibile con i processori Intel Core K desktop.

Rimane da sottolineare che i nuovi Cascade Lake-X supportano DL Boost, il nuovo insieme di istruzioni dedicate all’intelligenza artificiale che raddoppiano o triplicano le prestazioni con calcoli FP16 o INT8. Intel sta puntando molto su questa tecnologia, confidando che molte aziende la sfrutteranno per migliorare radicalmente le proprie capacità in diversi settori tra cui l’analisi di video e immagini e il riconoscimento vocale.

Intel si prepara quindi a migliorare nettamente il posizionamento della propria offerta HEDT rispetto al passato, ma c’è un’incognita tutta da valutare: la gamma Ryzen Threadripper 3000. Per capire meglio i valori in campo dovremo effettivamente attendere le mosse della concorrente AMD.