CPU

Intel Celeron, le nuove CPU appaiono anche sul sito ufficiale

Circa una decina di giorni fa vi avevamo già informato dell’avvistamento di nuove CPU Intel della serie Celeron basate sull’architettura Comet Lake di decima generazione nel listino del rivenditore LambdaTek. Dopo aver annunciato ufficialmente il nuovo processore Core i9-10850K, di cui si era tanto vociferato nel corso delle scorse settimane, la compagnia di Santa Clara ha pubblicato sul proprio sito le specifiche dei chip G5925, G5905 e G5905T, che vanno ad affiancarsi ai precedenti G5920, G5900 e G5900T.

Specifiche

Core / Thread Velocità di Clock Cache Prezzo
Celeron G5925 2/2 3,6GHz 4MB 52$
Celeron G5920 2/2 3,5GHz 2MB 52$
G5905 2/2 3,5GHz 4MB 42$
G5900 2/2 3,4GHz 2MB 42$
G5905T 2/2 3,3GHz 4MB 42$
G5900T 2/2 3,2GHz 2MB 42$

Celeron G5925 e G5905 sono costruiti con il processo di produzione Intel a 14nm e possono essere impiegati nelle più recenti schede madri Intel serie 400 che dispongono del socket LGA1200. I processori Intel Celeron in genere hanno due core senza Hyper-Threading e Turbo Boost ed anche queste nuove CPU sembrano seguire questa regola. Tuttavia, i Celeron G5925 e G5905 offrono un clock di base superiore di 100MHz, rispettivamente, ai Celeron G5920 e G5900, ma i miglioramenti non si fermano qui. Intel ha raddoppiato la quantità di cache L3 ed entrambi, di conseguenza, dispongono di 4MB di cache L3. Le altre specifiche dei processori sono le stesse di qualsiasi altro Celeron Comet Lake-S: utilizzano la GPU integrata Intel UHD Graphics 610, offrono 16 linee PCIe 3.0 ed il supporto nativo alle RAM DDR4-2666.

Non è chiaro il motivo per cui i nuovi chip abbiano prezzi identici a quelli vecchi, ma riteniamo che i rendimenti di Intel siano stati abbastanza buoni in questo segmento da giustificare un aumento di produzione dei processori senza appesantire il consumatore con eventuali costi aggiuntivi.

Intel probabilmente lascerà prima che gli OEM ed i rivenditori esauriscano le vecchie scorte di CPU per poi introdurre quelle nuove, quindi non sarebbe certo una sorpresa vedere PCN (product change notification) presentarsi per i tre vecchi chip quando la compagnia di Santa Clara inizierà ad eliminarli gradualmente dal mercato. In alternativa, potrebbero rimanere in vendita, lasciando a discrezione degli OEM o dei rivenditori la possibilità di offrirli a prezzi diversi.

Cercate una CPU economica da impiegare per un PC a basso consumi per applicazioni prettamente da ufficio? Vi consigliamo l’Intel Celeron BX80684G4920, che potete acquistare su Amazon ad un prezzo vantaggioso.