Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

MSI, i mouse Clutch GM70 e Clutch GM60 arrivano in Italia

Dopo un debutto Oltreoceano nella seconda parte del 2017, arrivano anche in Italia i mouse Clutch GM70 e Clutch GM60 di MSI con un prezzo di 149 e 99 euro.

Lo scorso anno MSI presentava Clutch GM70 e Clutch GM60, due mouse dedicati ai giocatori. Come molte altre aziende anche la realtà taiwanese ha diversificato molto il proprio business nel corso degli anni, arrivando quindi a mettere piede in settori differenti da quello delle schede video e delle motherboard.

Clutch GM70 e Clutch GM60 a distanza di alcuni mesi arrivano in Italia (ufficialmente, qualcuno li importava già da mesi) al prezzo rispettivamente di 149 e 99 euro. Cogliamo l'occasione non solo per informarvi, ma anche per ricordarvi quali sono le loro caratteristiche.

msi clutch gm70 gaming mouse product photos 3d5
MSI Clutch GM70

I due mouse condividono la stessa struttura in alluminio, le dimensioni di 125 x 66 x 39 mm e offrono vari pannelli laterali magnetici per adattare il mouse alla propria impugnatura. Sotto la plastica dei tasti trovano sede degli interruttori Omron certificati per 50 milioni di click e la rotella Alps. Tramite il software MSI Gaming Center è possibile regolare le prestazioni del mouse e creare macro sugli otto tasti disponibili.

Clutch GM70 e Clutch GM60 vantano la medesima illuminazione a led RGB da 16,7 milioni di colori con vari effetti di luce, tutti sincronizzabili con altro hardware MSI tramite Mystic Light Sync. Le differenze tra i due mouse sono sotto la scocca: il GM70 monta un sensore ottico Avago (PixArt) PMW3360 portato a 18.000 DPI (dai 12.000 nativi) e si collega al computer in modalità wireless con frequenza di aggiornamento a 1000 Hz o via cavo a 3000 Hz.

msi clutch gm60 gaming mouse product photos 2d2
msi clutch gm60 gaming mouse product photos 3d8

Il GM60 invece monta un sensore ottico PMW 3330, portato anch'esso a 10.800 DPI da una base di 7200 DPI, con frequenza di aggiornamento impostata a 3000 Hz esclusivamente via cavo USB. Come scrivevamo lo scorso anno, "l'interpolazione non è una pratica ben vista dai puristi e potrebbe compromettere le vendite di un prodotto interessante, almeno sulla carta". Bisognerà però provarli per farsi un'idea precisa.