Schede Grafiche

NVIDIA, l’uscita della GeForce RTX 3080 Ti è stata posticipata?

Stando a quanto pubblicato da Igor’s Lab e ripreso da Overclock3D, il lancio della tanto discussa scheda grafica NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti potrebbe essere stato posticipato a metà febbraio 2021, nel periodo corrispondente all’incirca al Capodanno cinese.

Nvidia RTX 3080 Founders Edition

Come vi abbiamo riferito nel corso delle scorse settimane, la scheda, basata presumibilmente sulla GPU GA102-250-KD-A1, dovrebbe avere lo stesso numero di CUDA core della RTX 3090, quindi pari a 10.496, ma non sappiamo le sue frequenze di funzionamento. Per quanto riguarda la dotazione di memoria, i rumor più accreditati parlano di 20GB di GDDR6X, il doppio rispetto alla RTX 3080 standard, mentre la sua velocità dovrebbe rimanere invariata (19Gb/s) che, considerando l’impiego di un bus a 320bit, porterebbe la larghezza di banda complessiva a 760GB/s. Infine, il TGP dovrebbe restare fissato a 320W.

Igor ha affermato che NVIDIA avrebbe abbassato la priorità della sua scheda grafica RTX 3080 Ti in seguito al lancio della serie RX 6000 di AMD. Sebbene la dotazione di memoria pari a 16GB sulle RX 6800, RX 6800 XT e RX 6900 XT  dovrebbe fornire teoricamente un vantaggio, essa non ha prodotto vantaggi significativi in ​​termini di prestazioni sino ad ora. Pertanto, l’RTX 3080 Ti da 20GB non aveva bisogno di essere lanciata sul mercato in tempi brevi.

È probabile che NVIDIA proponga la sua scheda grafica RTX 3080 Ti al prezzo di 999$, andando così a confrontarsi in maniera diretta con la Radeon RX 6900 XT. Con questa mossa, la compagnia offrirà più memoria e i vantaggi derivanti da un supporto Ray Tracing più maturo, senza contare il DLSS, importante per far girare più fluidamente titoli pesanti come Cyberpunk 2077 ad elevate risoluzioni.

Recentemente vi abbiamo parlato anche di un recente articolo di Digitimes, nel quale veniva affermato che la carenza di schede video Nvidia GeForce RTX serie 30, tra cui troviamo le tanto ambite dai gamer RTX 3090, RTX 3080, RTX 3070 e RTX 3060 Ti, sarebbe dovuta a tassi di rendimento insoddisfacenti delle fonderie a 8nm di Samsung, fabbriche a cui NVIDIA si è affidata per la realizzazione delle sue nuove GPU Ampere.

NZXT C850 è l’alimentatore adatto se volete provare a cimentarvi nell’overclock, con 850W di potenza e certificazione 80Plus Gold. Lo potete trovare su Amazon.