Schede Grafiche

Nvidia RTX 3000, questa la data dell’annuncio?

La nuova architettura GPU di Nvidia, Ampere, è stata negli ultimi mesi molto dibattuta ed è decisamente molto attesa nel mondo informatico visti i miglioramenti che potrà apportare alle GPU Nvidia della ipotetica serie RTX 3000 (di Ampere ne avevamo già parlato qui su Tom’s).

I motivi che ci tornano a far parlare di questa architettura sono essenzialmente due. Uno è il lancio previsto a marzo 2020, o almeno così risulta da alcuni leaks riportati da Wccftech. E l’altro è una dichiarazione fatta dal CEO di Nvidia Jensen in cui parla del quadrimestre positivo dell’azienda e anticipa qualcosa riguardo al futuro, menzionando il GTC (GPU Technology Conference) che si terrà a San Jose in California a fine marzo.

Nvidia CEO

Nella dichiarazione Jensen ha parlato della forte domanda di schede RTX e delle ottime vendite delle piattaforme AI di Nvidia, si è detto felice in quanto il mercato sta premiando Nvidia, ritenuta da Jensen artefice di un grande periodo di prosperità per quanto riguarda il mondo della grafica professionale e gaming. Il tutto per terminare con “Parleremo ancora molto di questi argomenti chiave il prossimo mese alla conferenza GTC a San Jose. Venite ad unirvi a me. Non sarete delusi”. Inutile dire che quel “Non sarete delusi” fa sognare molti.

Ampere die jpeg

Col passaggio della febbre da criptovaluta anche le schede grafiche più adatte a questo scopo iniziano ad acquistare prezzi più ragionevoli (o quasi), e questo di sicuro male non fa al mercato di Nvidia. Inoltre un altro punto nodale di questa nuova architettura è: sarà o no a 7nm? 

Tutto ciò che sappiano sino ad ora è che alcune schede Nvidia hanno passato la certificazione EEC ma da allora nient’altro. Inoltre pare che i chip saranno a 7nm prodotti con tecnologia EUV di Samsung, anche se all’inizio si pensava che Nvidia restasse con TSMC. Questo anche perchè TSMC non pare avere un buon processo di produzione basato su EUV mentre Samsung si, e sembra funzionare piuttosto bene, è quindi abbastanza improbabile che Nvidia resti con TSMC anche per l’era Ampere.

Tutte cose che ci fanno pensare ad un nuovo matrimonio Nvidia-Samsung. Inoltre TSMC non può dare tutta la priorità a Nvidia in quanto deve gestire anche le commesse di aziende come Apple o AMD, la quale sta consumando molta della capacità di TSMC, lo spazio per Nvidia si sta restringendo. Samsung non ha di sicuro problemi di capacità e di spazio visto il gigante che è, e potrà fornire a Nvidia tutto ciò di cui potrà avere bisogno.

Server Nvidia RTX

Nvidia è ormai pronta per il lancio e possiamo dire anche con una tecnologia di tutto punto. Samsung sembra essere suo partner per la produzione dei chip vista le capacità dei suoi impianti e anche viste le complicazioni con TSMC. Cosa verrà fuori? Potrà davvero essere la svolta nel mercato GPU proprio dopo il grande successo del Ray Tracing? Ci vediamo al GTC.

Se cercate una GPU non troppo costosa ma con un signor risultato la RTX 2060 di Asus ROG è quello che fa per voi, restate pronti a stupirvi (qui il suo link Amazon)