Schede Grafiche

GPU Nvidia Ampere il 50% più veloci di quelle Turing con consumi dimezzati?

Secondo quanto riportato dal Taipei Times, la prossima architettura grafica di Nvidia (nome in codice Ampere) dovrebbe garantire prestazioni fino al 50% maggiori rispetto all’attuale Turing e al tempo stesso consumare la metà. L’affermazione è contenuta in una nota ai clienti di Yuanta Securities Investment Consulting Co. e non è corroborata da prove concrete.

Le nuove GPU Ampere di Nvidia passeranno al processo produttivo a 7 nanometri, rispetto agli attuali 12 nanometri delle proposte Turing. A occuparsi della maggior parte della produzione sarà TSMC, con Samsung parzialmente coinvolta.

Non è chiaro al momento quando sarà effettivamente presentata la nuova architettura: le voci sono varie, con chi parla della GTC di marzo, chi del Computex di giugno e chi invece punta sul SIGGRAPH di luglio, a due anni esatti dalla prima presentazione dell’architettura Turing.

Secondo precedenti indiscrezioni, le soluzioni Ampere – ossia le ipotetiche RTX 3000 – offriranno prestazioni superiori rispetto alle attuali proposte Turing sia per quanto riguarda il rendering tradizionale (rasterizzazione) che quello ibrido con il ray tracing.

Nvidia, in particolare, starebbe puntando a un forte aumento delle prestazioni con il ray tracing grazie a RT core più veloci, efficienti e numerosi. Cresceranno anche le prestazioni con la rasterizzazione in virtù di un mix composto da un maggior numero di Streaming Multiprocessor (SM) e frequenze più elevate (nell’ordine di 100-200 MHz).

Anche le precedenti voci indicavano una riduzione del consumo rispetto alle soluzioni Turing e in particolare si affermava che le GPU avrebbero un limite di tensione inferiore a 1 volt, il che non lascerebbe grande spazio all’overclock.

Le nuove proposte Ampere di Nvidia potrebbero mettere in seria difficoltà le soluzioni della concorrente AMD, già passata ai 7 nanometri con l’architettura Navi lo scorso agosto. AMD sta lavorando per completare la gamma e malgrado le indiscrezioni sulla prossima top di gamma facciano ben sperare, sembra che Nvidia sarà pronta a ristabilire le distanze.

Gli analisti di Yuanta si aspettano che Ampere porterà una crescita delle vendite di schede video dedicate e GPU per notebook. Saranno tanti i partner a beneficiare delle nuove proposte, ma in particolare si cita MSI, il cui fatturato è molto legato al comparto gaming.