Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Raffreddamento

Recensione Deepcool Gamer Storm Castle 280RGB, bello ma non impeccabile

Pagina 1: Recensione Deepcool Gamer Storm Castle 280RGB, bello ma non impeccabile

Il Deepcool Gamer Storm Castle 280RGB è un sistema di raffreddamento a liquido dall’estetica molto gradevole e che, in un mercato dominato dagli all in one da 240 mm, riesce a difendersi bene dal punto di vista prestazionale.

Il suo radiatore da 280 mm dovrebbe offrire una capacità termica maggiore e una migliore dissipazione anche con le CPU che scaldano di più, ma in realtà questo AIO non riesce a tenere il passo dei dissipatori da 360 o 240 mm ad altissime prestazioni. Il Castle 280RGB si trova quindi in una fascia prestazionale densa di alternative più popolari.

Il Deepcool Gamer Storm Castle 280RGB supporta la maggior parte degli attuali processori di Intel e AMD, inclusa la linea Threadripper. Oltre ai soliti accessori e supporti per il montaggio, nella confezione troviamo una piccola siringa di pasta termica e un modulo di distribuzione PWM che permette di collegare più connettori 4-pin a uno solo.

Dimensioni radiatore 323,85 x 147,3 x 28,58 mm
Altezza pompa 71,1 mm
Controllo velocità ventole Tramite BIOS
Ventole di raffreddamento 2x 140 x 25 mm
Connettori 1x 3-pin
3x 4-pin PWM
4x 4-pin RGB
Peso 2410 g
Socket Intel 2066, 2011x, 1366, 115x
Socket AMD AM2(+), AM3(+), AM4, TR4
Garanzia 2 anni

Sulla parte parte superiore della pompa troviamo, al centro, un disco nero con intagliato il logo Deepcool, illuminato dagli RGB presenti su tutto il resto della superficie. La pompa ha una forma conica e, sul lato destro, ci sono i due connettori per i tubi ruotati di 90 gradi. Dalla parte inferiore escono poi il cavo per l’alimentazione e quello PWM. I tubi sono leggermente corti ed esteticamente si presentano molto bene, grazie al nylon nero intrecciato che li ricopre completamente.

Il blocco di raffreddamento che poggia sulla CPU consiste in una piastra di rame fresata, molto liscia e tenuta in sede da un considerevole numero di viti. La base, in plastica rigida, è collegabile a una qualunque delle piastre di montaggio incluse in confezione tramite i quattro fori presenti.

L’uso di ventole da 140 mm su un radiatore da 280 mm rende il Castle 280 RGB una sorta di “via di mezzo” tra gli AIO da 240 e quelli da 360 mm. La maggior parte dei radiatori di queste dimensioni è progettato per sembrare molto simile a quelli da 240 mm e, spesso, si riescono a montare sugli stessi supporti, al contrario di quelli da 360 mm, ben più grandi e ingombranti.

Deepcool fornisce anche delle viti per montare ventole da 120 mm, così da poter installare il raffreddamento anche in case grandi abbastanza da consentire l’installazione del radiatore da 280 mm ma che supportano solamente l’inserimento di quelli da 240 mm.

Dal momento che il Castle 280RGB è più largo di un classico AIO da 240 mm, bisogna prestare particolare attenzione a dove lo si vuole installare. I fori che consentono di montarlo su supporti alternativi possono aiutare, ma i tubi relativamente corti richiedono che si pianifichi per bene dove e come posizionare il raffreddamento, per evitare di tenerli troppo tesi.