Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

Ryzen 7 vs. Core i7 in gaming, la situazione attuale

Pagina 1: Ryzen 7 vs. Core i7 in gaming, la situazione attuale

I test mostrati da AMD in cui le nuove CPU Ryzen battevano un Core i7-6900K in Cinebench e Blender hanno infuso un grande entusiasmo nella comunità del gaming, alla ricerca di un'alternativa alle costose CPU Intel.

Da una prospettiva di prezzi e di prestazioni in ambito professionale (editing video, foto, carichi pesanti, ecc.) il debutto di Ryzen ha messo tutti d'accordo, mentre per quanto riguarda il gaming non è andata allo stesso modo.

Barattare un po' di prestazioni in nome di prezzi più vantaggiosi non è un dramma, quindi secondo noi per essere concorrenziali le CPU Ryzen non devono necessariamente battere le soluzioni Intel in tutti i giochi, ma devono solo dimostrarsi competitive.

Il livello di questa soglia di competitività è qualcosa spesso di molto soggettivo, ma per molti le prestazioni di gioco offerte dalle CPU Ryzen non giustificano l'investimento, anche davanti a un prezzo particolarmente interessante.

Se il gaming è il vostro obiettivo principale, è difficile ignorare le soluzioni Core i7 e i5 di Intel, capaci di offrire maggiori prestazioni in molti giochi popolari. In rete abbondano teorie sul motivo per cui i processori Ryzen mostrano prestazioni inferiori alle soluzioni Intel, ma senza dubbio una parte della disparità è legata alle maggiori frequenze e alle prestazioni IPC superiori dei chip Intel Kaby Lake. Il problema sembra inoltre legato all'architettura Zen e a come i software s'interfacciano con la gerarchia della cache.

cpu complex ccx
Core Complex, CCX – Clicca per ingrandire

La nuova architettura AMD si basa su un Core Complex (CCX), al cui interno troviamo quattro core. Ogni CCX ha anche 8 MB di cache L3 16-way associative suddivisa in quattro parti; ogni core sul CCX può accedere alla cache L3 con la stessa latenza media. AMD usa due CCX per ottenere un processore a 8 core, e questi due comunicano tramite l'interconnessione Infinity Fabric.

Qualsiasi dato che passa tra i due CCX soffre di un aumento della latenza, quindi l'ideale sarebbe evitare del tutto questo "viaggio". Sfortunatamente i thread migrano tra i due CCX, portando cache miss sulla cache L3 locale del CCX. I thread potrebbero inoltre comunicare con altri thread (e i loro dati) in azione sull'altro CCX, aumentando così la latenza di comunicazione e riducendo le prestazioni generali.

AMD di recente ha affermato che la maggior parte dei giochi non è ottimizzata per la sua implementazione del Simultaneous Multi-Threading, il che è un problema alla luce del vantaggio di core di Ryzen. Abbiamo visto che disabilitare l'SMT aumenta le prestazioni in alcuni titoli come Ashes of the Singularity, Arma 3, Battlefield 1 e The Division.

Ryzen segna il debutto dell'SMT di AMD, quindi è comprensibile che vi siano problemi di gioventù. Due sviluppatori di giochi hanno fatto sapere che hanno intenzione di supportare l'SMT con futuri aggiornamenti. AMD ha distribuito più di 300 devkit per dare il via all'ottimizzazione, ma in commercio ci sono migliaia di giochi.

Molti titoli attuali probabilmente non riceveranno un aggiornamento, quindi non ci resta che sperare che la situazione cambi con i giochi futuri.

Secondo AMD il problema non sembra direttamente legato allo scheduler di Windows, e normalmente questa sarebbe una buona notizia, ma non in questo caso. Se il problema fosse a livello del sistema operativo, un update di Microsoft potrebbe ottimizzare Windows per i chip AMD, similmente a quanto visto con le soluzioni Bulldozer. Sembra però che un fix non sia in sviluppo, quindi servirà un lavoro mirato su ogni titolo.

ryzen die
Die di un chip Ryzen 7 – clicca per ingrandire

AMD afferma che è più competitiva nel gaming 4K che alle risoluzioni inferiori, come il Full HD. Il gaming 4K sposta il carico sulla GPU, quindi anche se ciò che afferma AMD è vero, non è indicativo di migliori prestazioni da parte del processore. Dobbiamo registrare che le piattaforme AM4 sono piuttosto valide, ma l'esperienza che abbiamo avuto che le principali motherboard non è stata ideale.

  Ryzen 7 1800X Ryzen 7 1700X Ryzen 7 1700
Socket AM4, 1331 pin AM4, 1331 pin AM4, 1331 pin
Processo 14 nm GloFo 14 nm GloFo 14 nm GloFo
Core / Thread 8 / 16 8 / 16 8 / 16
TDP 95 watt 95 watt 65 watt
Freq. base 3,6 GHz 3,4 GHz 3 GHz
Precision Boost (tutti i core) 3,7 GHz ? ?
Precision Boost (dual-core) 4 GHz 3,8 GHz  3,7 GHz
XFR (dual-core) 4,1 GHz 3,9 GHz 3,8 GHz
Cache (L2+L3) 20 MB 20 MB 20 MB
Supporto DDR4 Variabile Variabile Variabile
Controller memoria Dual channel Dual channel Dual channel
Moltiplicatore sbloccato
Linee PCIe 16 linee Gen 3 16 linee Gen 3 16 linee Gen 3

Abbiamo ricevuto una grande mole di update nei giorni precedenti e successivi al debutto delle CPU Ryzen 7 da parte dei produttori di motherboard. In alcuni casi gli aggiornamenti del firmware ci hanno portato a registrare prestazioni più alte su alcune piattaforme, mentre in altri hanno fatto emergere alcuni problemi.

Problemi delle piattaforme a parte, abbiamo maturato la sensazione che non ci sia stata un'adeguata fase di preparazione al lancio dei processori e di conseguenza i partner di AMD ora si trovano a dover correre per sistemare la situazione. Confidiamo che il quadro migliori.

AMD ha fatto sapere di essere al lavoro su un profilo energetico aggiornato e di essere concentrata anche su altre ottimizzazioni. Nel frattempo, a estensione di quanto già mostrato nel nostro test su Ryzen 7 1800X, abbiamo condotto una serie di test con diversi giochi popolari per inquadrare lo stato attuale delle prestazioni gaming di Ryzen.