Storage

Test Crucial MX500, SSD SATA al top del settore

Pagina 1: Test Crucial MX500, SSD SATA al top del settore

AGGIORNAMENTO 11-04-2018

Abbiamo aggiornato l’articolo con i test dei Crucial MX500 da 2TB, 512GB e 256GB.

Crucial ha presentato pochi giorni fa una nuova serie di SSD SATA 6 Gbps chiamata Crucial MX500. Si è trattato di un annuncio inaspettato, specie dopo l’arrivo sul mercato dei BX300. In un mercato degli SSD che ha vissuto un anno difficile con prezzi in crescita a causa della carenza di memoria NAND, la nuova offerta sembra portare una boccata di aria fresca.

Micron, casa madre di Crucial, ha rinnovato il team a capo dell’azienda con uomini in precedenza tra le fila di SanDisk. Nuovi uomini, nuovo spirito. È su quest’onda positiva che arriva la serie MX500, un aggiornamento necessario dell’offerta con memoria 3D NAND TLC a 64 layer.

crucial mx500 01

Come abbiamo scritto più volte nei nostri articoli, il die a 384 Gbit di precedente generazione presentava alcune sfide. Alcuni produttori di SSD, ad esempio, usavano meno canali del controller in modo che i loro prodotti aderissero a livelli di capacità più comuni. Il problema, originato dalla capacità non convenzionale del die, ha finito col frenare molti SSD NVMe dotati di controller SMI 2260. Questi controller mettono a disposizione della memoria un totale di 8 canali, ma la strana capacità del die ha indotto le aziende a usarne solo sei. Il risultato? Prestazioni inferiori.

All’inizio del 2016 abbiamo appreso che la 3D NAND di seconda generazione di Micron avrebbe usato un die a 768 Gbit. L’azienda ha poi fatto marcia indietro, in favore di una capacità di 256 Gbit più tradizionale che i produttori possono usare per popolare tutti i canali dei controller. Questo dovrebbe aiutare sostenere le prestazioni. Per il futuro l’azienda prevede di portare sul mercato un die da 512 Gbit.

crucial mx500 02

Micron ha fatto altri cambiamenti alla nuova 3D NAND TLC a 64 layer che migliorano sia le prestazioni che i costi. Il nuovo die di seconda generazione è fisicamente il 30% più piccolo della prima generazione. Questo permette all’azienda di ottenere più die per wafer, riducendo i costi. Gli ingegneri hanno sviluppato anche nuovi algoritmi che migliorano le prestazioni alterando il modo in cui i dati sono distribuiti sulle celle NAND. L’MX500 è il primo SSD consumer di Crucial ad avere la più recente NAND di Micron, e ha dichiaratamente nel mirino l’immortale 850 EVO di Samsung.

Questo prodotto può essere un vero competitor per il Samsung 850 EVO? Lo scopriremo nei test, ma ora parliamo di specifiche.

Specifiche tecniche Crucial MX500

Crucial MX500 (250GB) Crucial MX500 (500GB) Crucial MX500 (1TB) Crucial MX500 (2TB)
Capacità (grezza / utente) 256 / 250 GB 512 / 500 GB 1024 GB / 1 TB 2048 GB / 2 TB
Form factor 2,5″ 7 mm 2,5″ 7 mm 2,5″ 7 mm 2,5″ 7 mm
Interfaccia / protocollo SATA / AHCI SATA / AHCI SATA / AHCI SATA / AHCI
Controller Silicon Motion SM2258 Silicon Motion SM2258 Silicon Motion SM2258 Silicon Motion SM2258
DRAM 256 MB DDR3 512 MB DDR3 1 GB DDR3 2 GB DDR3
NAND Micron 64-Layer TLC Micron 64-Layer TLC Micron 64-Layer TLC Micron 64-Layer TLC
Lettura sequenziale 560 MB/s 560 MB/s 560 MB/s 560 MB/s
Scrittura sequenziale 510 MB/s 510 MB/s 510 MB/s 510 MB/s
Lettura casuale 95.000 IOPS 90.000 IOPS 90.000 IOPS 90.000 IOPS
Scrittura casuale 90.000 IOPS 90.000 IOPS 90.000 IOPS 90.000 IOPS
Codifica Codifica hardware AES-256; TCG Opal 2.0; supporto SED
Resistenza 100 TBW 180 TBW 360 TBW 700 TBW
Garanzia 5 anni limitata 5 anni limitata 5 anni limitata 5 anni limitata

Il Crucial MX500 è previsto in quattro capacità e due form factor. Quello da 2 TB è distribuito solo nel form factor da 2,5 pollici, mentre gli altri  da 250 GB, 500 GB e 1 TB sono disponibili anche in formato M.2 2280.

L’MX500 usa un controller SMI SM2258, un modello non esattamente nuovo, ma secondo Crucial i suoi algoritmi di correzione d’errore LDPC (Low-Density Parity-Check) sono abbastanza potenti per la nuova 3D NAND TLC a 64 layer. Tutte e quattro le capacità hanno prestazioni pressoché identiche. Il throughput in lettura e scrittura sequenziale indicato è rispettivamente di 560 / 512 MB/s, tipico degli SSD SATA ad alte prestazioni. Le prestazioni casuali di picco in lettura e scrittura si attestano a un massimo di 95.000 / 90.000 IOPS grazie all’avanzata tecnologia di caching che aumenta le prestazioni tramite un buffer SLC.

tlc nand

Caratteristiche

La nuova serie garantisce self-encrypting drive (SED) e full disk encryption (FDE). La crittografia lavora sempre in background, ma dovete abilitare TCG/Opal o il comando ATA Security dal BIOS del sistema per avvantaggiarvi totalmente dell’engine di codifica AES-256.

Crucial protegge i dati a riposo nel caso si verifichi un’assenza di energia, ma la nuova tecnica non richiede condensatori montati sulla superficie del PCB. Micron ha lavorato su come programma le pagine NAND superiori e inferiori in modo da ridurre la quantità di energia richiesta per mantenere l’integrità del segnale. È una nuova tecnica per la NAND di Micron, ma il risultato è simile a quello che abbiamo da anni sui prodotti della serie MX.

La Data Write Acceleration (DWA) di Crucial usa un buffer SLC per aumentare le prestazioni di un SSD TLC. La maggior parte degli SSD usa qualche tipo di buffer SLC, che è una parte designata della NAND che lavora in modalità SLC – archivia un bit per cella -, per aumentare le prestazioni. Il funzionamento cambia da un’azienda all’altra: molti SSD hanno una SLC a capacità fissa, mentre Crucial ha un buffer dinamico che si riduce o cresce a seconda della condizione dell’unità e la quantità di dati archiviati sulla NAND flash.

La capacità per accelerare le prestazioni è derivata dall’uso adattivo della NAND nativa totale dell’SSD, senza sacrificare lo spazio indirizzabile dall’utente. Progressi recenti nella tecnologia NAND di Micron permettono al firmware di garantire un’accelerazione delle prestazioni tramite il passaggio al volo tra le modalità SLC e TLC per creare insiemi SLC ad alta velocità che cambiano di dimensione e posizione con le condizioni d’uso.

Durante i periodi di idle tra le scritture accelerate, l’unità può liberare capacità aggiuntiva per accelerare le prestazioni di scrittura. La quantità di capacità accelerata ripristinata durante il tempo di idle dipende dalla porzione degli indirizzi logici che contengono i dati utente e altri parametri di runtime. Con applicazioni che non garantiscono un sufficiente periodo di idle, l’unità potrebbe voler svolgere una migrazione dati dalla SLC alla TLC nel corso dell’attività.

Prezzo, garanzia e resistenza

In Italia il modello da 1 TB costa 230 euro. Il Crucial MX500 da 2TB costa 460 euro, quello da 500 GB si ferma a 120 euro e il modello da 250 GB a non più di 75 euro.

Rating resistenza 2TB 1TB 500GB 250GB
Crucial MX500 – TBW (Terabytes Written) 700TB 360TB 180TB 100TB
Samsung EVO – TBW (Terabytes Written) 300TB 150TB 150TB 75TB

Crucial ha abbinato il tutto a 5 anni di garanzia come i Samsung 850 EVO, ma l’MX500 offre una resistenza decisamente maggiore. Potete scrivere 700 TB sull’MX500 da 2 TB prima di oltrepassare quanto stabilito dalla garanzia, più del doppio dell’EVO. I modelli da 1 TB hanno una differenza simile, mentre per le unità minori il gap scende, ma Crucial è comunque migliore.

Software e accessori

Ritroviamo come sempre il software Storage Executive che permette di monitorare e fare manutenzione all’SSD. Momentum Cache usa una piccola parte della memoria di sistema per mettere in cache i dati in scrittura casuale prima che raggiungano l’SSD sotto forma di carico sequenziale. Questo permette di aumentare le prestazioni in scrittura ma impatta sui consumi.

Insieme a Storage Executive l’azienda offre Acronis True Image HD per clonare i dischi – non c’è una copia fisica, dovete scaricarlo gratuitamente. Crucial include un adattatore da 7 a 9,5 mm per l’uso in slitte che richiedono un profilo maggiore.

All’interno

crucial mx500 int 02
crucial mx500 int 03
crucial mx500 int 04
crucial mx500 int 05 JPG

Come potete vedere ci sono 16 package NAND, contro gli otto presenti sull’MX300. L’MX500 è anche il primo della serie con controller SMI. Micron ha usato i controller Marvell fin dal debutto nel 2014 e l’ultimo MX300 integra un controller Marvell “Dean”.

Crucial MX500 1TB Crucial MX500 1TB