Monitor

Conclusioni

Pagina 6: Conclusioni

Quando si parla di monitor per PC, ci sono tantissime opzioni disponibili, di tanti produttori e praticamente in ogni categoria. Ma nel settore meno dei monitor da gaming sembra che ci siano Asus, Acer e a seguire tutti gli altri. Di recente è entrata nel mercato del gaming anche Dell con l'SE2717H e l'S2417DG, andando a segno per prestazioni e caratteristiche. Ora AOC tenta di fare la stessa cosa, e con buoni risultati. La linea Agon, formata da due top di gamma che supportano il FreeSync (AG271QX) e il G-Sync (AG271QG), sembra abbia le carte in regola per conquistare il cuore di molti giocatori.

Se siete già legati a Nvidia, allora scegliere tra i due nuovi monitor Agon non dovrebbe essere difficile. Comprate l'AG271QG, installate ciò che serve e divertitevi. Se invece siete nella condizione di dover scegliere, ve lo diciamo chiaro e tondo: non c'è un vincitore ben definito. I due monitor sono molto simili sotto alcuni aspetti e molto diversi per altri; ad ogni modo nessuno ha un vantaggio significativo sull'altro.

a angle

Per chi gioca con il FreeSync, l'AG271QX offre un pannello TN, il che potrebbe farvi propendere per la controparte con G-Sync, se state cercando un nuovo monitor. Ma il QX include un utile telecomendo per l'OSD, mentre il cugino con G-Sync no. Ha anche un prezzo minore: ben 200 euro in meno.

Ma i giocatori si preoccupano soprattutto delle prestazioni, per quanto riguarda la fluidità dell'azione, la qualità del colore e del contrasto. Da questo punto di vista, i due monitor sono praticamente identici. Entrambi hanno un tempo di risposta del pannello molto basso, abbastanza veloce da rendere inutile la retroilluminazione strobo per ridurre il blur. Se questa è una caratteristica utile da avere quando non si possiede un monitor con refresh rate variabile, d'altro canto non ve ne farete molto quando sono in funzione G-Sync o FreeSync. Anche l'input lag è estremamente basso in entrambi i pannelli. Riteniamo che anche il giocatore più esigente si troverà bene con questi monitor.

Anche l'accuratezza del colore e la qualità d'immagine sono molto simili. Che li calibriate o meno, i valori sono abbastanza accurati nei test della scala di grigi, della gamma e dei colori. Il QX ha un leggero vantaggio nel contrasto una volta calibrato, ma è una piccola differenza. Il QG ha un più veloce refresh rate, di 165 Hz, che vi darà un leggero margine per quanto riguarda la longevità. È vero, solo computer molto potenti e costosi possono mantenere durante le sessioni di gioco più di 120 FPS, ma l'AG271QG resterà al passo con i futuri miglioramenti del settore grafico.

Siamo ovviamente molto soddisfatti di ciò che il nuovo top di gamma con G-Sync di AOC ci ha mostrato. Possiamo tranquillamente consigliare uno di questi modelli a qualunque utente casuale, apprendista o appassionato. L'AG271QG richiede un esborso maggiore a causa del modulo G-Sync, ma offre tutto ciò che abbiamo già trovato in schermi di Asus ed Acer che costano lo stesso prezzo. Per le sue ottime prestazioni, la qualità costruttiva e le eccellenti caratteristiche gaming, assegnamo all'AG271QG il nostro Tom's Hardware Editor Approved Award.