Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Ufficiale, il cofondatore di Alienware Frank Azor passa in AMD

Nuovo importante acquisto per AMD. Frank Azor, cofondatore di Alienware, entra nelle fila dell'azienda statunitense per aiutarla a espandere la propria presenza nel settore gaming.

L’annuncio era nell’aria da qualche settimana, ma adesso c’è la confermaFrank Azor, cofondatore di Alienware, è entrato ufficialmente nei ranghi di AMD con il ruolo di Chief Architect of Gaming Solutions. Ad accogliere il nuovo ingresso tra le fila della casa di Sunnyvale una serie di tweet da parte di dipendenti e dirigenti di AMD, nonché quello del CEO Lisa Su.

“Sono estremamente felice di dare il benvenuto a Frank Azor nel suo primo vero giorno in AMD. Frank è un’enorme risorsa per il settore e siamo entusiasti di averlo come nuovo Chief Architect per le soluzioni da gioco. Benvenuto Frank!”. A stretto giro è arrivata la risposta di Azor: “Grazie Lisa Su. Questa è un’enorme opportunità per far crescere l’industria del gaming! Sono davvero entusiasta di far parte della famiglia AMD”.

Azor riporterà direttamente a Sandeep Chennakeshu, a capo della divisione Computing and Graphics di AMD, e avrà il ruolo di costruire ed espandere la presenza di AMD e dei suoi prodotti in diversi ambiti, con il gaming ovviamente in primo piano.

L’assunzione di Azor è un passaggio importante per AMD, specie in un periodo di rilancio come questo in cui ha tuttavia perso alcuni uomini chiave come Raja Koduri, passati nelle fila di Intel. Quest’ultima sta lavorando per entrare nel mercato delle GPU dedicate il prossimo anno con le soluzioni basate su architettura Xe.

Azor porta in AMD un’esperienza ventennale, ma anche talento ingegneristico (è nato come ingegnere), di marketing e business. Secondo l’analista Patrick Moorehead, “AMD sta facendo bene nel gaming, ma può fare meglio. Sta andando forte sulle console da gioco, bene nella grafica integrata e sulle schede di fascia media, ma la concorrenza detiene la fascia premium del mercato PC e gran parte dei profitti. AMD per ora ha ottenuto importanti vittorie nel cloud gaming, ma non è ancora un grande mercato”.

Azor potrà sicuramente dare il proprio contributo per espandere ulteriormente l’azione di AMD nel mondo del gaming, posto che abbia prodotti validi su cui costruire forti messaggi: Navi è un’ottima base di partenza, ma attendiamo un’architettura di fascia alta con supporto hardware al ray tracing. Arriverà il prossimo anno, e non vediamo l’ora di metterla a confronto con le proposte di Nvidia.