L'IA utile per tutti noi in un sensore che individua il cancro

Le autorità USA autorizzano DermaSensor, il primo dispositivo portatile per la rilevazione precoce del cancro della pelle.

Avatar di Valerio Porcu

a cura di Valerio Porcu

Senior Editor

Il DermaSensor, un dispositivo portatile basato su intelligenza artificiale, ha ricevuto l'autorizzazione al marketing dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Questo strumento innovativo è progettato per la rilevazione precoce di tumori della pelle come il melanoma, il carcinoma basocellulare e il carcinoma squamocellulare.

Questo dispositivo offre ai medici di base uno strumento non invasivo e in tempo reale per rilevare tutti i comuni tumori della pelle. Il DermaSensor utilizza la spettroscopia di scattering elastico per esaminare le caratteristiche cellulari e subcellulari di lesioni cutanee sospette. 

Dermasensor può raccogliere cinque registrazioni spettrali da una lesione in una singola scansione. Successivamente, un algoritmo, perfezionato attraverso l'analisi di oltre 20.000 scansioni, valuta i dati. Il risultato viene quindi presentato all'utente, indicando "Investigate Further" o "Monitor". Il primo suggerisce che il paziente dovrebbe essere indirizzato a un dermatologo, mentre il secondo implica che non c'è bisogno immediato di intervento specialistico.

Nei primi test questo dispositivi si è rivelato capace di scovare i problemi con una grande precisione, rivelandosi uno strumento diagnostico cruciale

"Avere raggiunto questa pietra miliare medica è un tributo ai 12 anni e alle decine di milioni di dollari che la nostra azienda ha investito in ricerca e sviluppo per portare questa potente tecnologia sul mercato", ha dichiarato il Dr. Maurice Ferre, co-fondatore e presidente del DermaSensor.