Terra

Varata la prima nave da carico elettrica autonoma al mondo

Una nave orientata al futuro progettata come la prima nave da carico completamente elettrica e autonoma al mondo ha debuttato in Norvegia, dove è destinata a sostituire 40.000 viaggi di camion diesel ogni anno. La Yara Birkeland ha fatto un breve viaggio con equipaggio nella capitale di Oslo come parte della sua inaugurazione, per iniziare ora a certificarla come nave portacontainer autonoma prima di iniziare le operazioni commerciali.

Come joint venture tra la società di produzione chimica Yara e la società di tecnologia marittima Kongsberg, la Yara Birkeland è stata annunciata nel 2017 come la prima nave portacontainer completamente elettrica e autonoma al mondo. Il piano è quello di utilizzare la nave per trasportare prodotti chimici e fertilizzanti dallo stabilimento di produzione di Yara a Prosgrunn alle città vicine, riducendo significativamente le emissioni di NOx e CO2, annullando la necessità di trasporto su camion diesel.

La nave lunga 80 metri è alimentata da un pacco batterie da 6,8 mWh e può trasportare fino a 3.200 tonnellate ad una velocità massima di 28 km / h. Oltre alla produzione della nave stessa, Yara sta attingendo alle proprie scorte di ammoniaca utilizzata nella produzione di fertilizzanti per sviluppare una fonte di carburante a zero emissioni di carbonio per l’eventuale utilizzo a bordo della Yara Birkeland. C’è un notevole e crescente interesse per l’ammoniaca come alternativa al diesel per il trasporto marittimo a lungo raggio, anche se ci sono molti nodi da appianare in termini di produzione e di come può essere utilizzata al meglio.

“L’energia rinnovabile è stata il nostro punto di partenza nel 1905, ora l’ammoniaca può riportarci alle nostre radici”, ha affermato Magnus Krogh Ankarstrand, CEO di Yara Clean Ammonia, come viene chiamata l’iniziativa. “La nostra vasta rete di spedizione e l’infrastruttura esistente significano che l’ammoniaca ha il potenziale per diventare il carburante leader per il trasporto marittimo a lunga distanza a livello globale”,

Il viaggio inaugurale della Yara Birkeland lo ha visto viaggiare dalla città di Horten a Oslo, a circa 70 km di distanza il 18 novembre. Con il suo primo viaggio alle spalle, Yara Birkeland inizierà le operazioni commerciali nel 2022, mentre un periodo di test di due anni si svolgerà accanto al progetto per certificarlo come veicolo autonomo. La società tecnologica Kongsberg sarà responsabile dell’integrazione dei sensori e di altri sistemi per la navigazione autonoma.