Smartwatch

Amazfit X non è solo un concept, via alla produzione di massa nel 2020

Amazfit X non resterà solo un concept. La società produttrice Huami ha dichiarato che la produzione di massa della smartband con display curvo partirà nella prima metà del 2020. Una notizia positiva che conferma quanto l’azienda cinese sia pronta a commercializzare su ampia scala questo particolare dispositivo che ha alcune similitudini con il Nubia Alpha.

Il riferimento è ovviamente alla tipologia di display utilizzato. Parliamo di un pannello AMOLED curvo capace di raggiungere un ampio raggio di curvatura pari a 92 gradi. Non si tratta di un vero e proprio schermo flessibile, ma consente di allungare la diagonale del display (2,07 pollici, risoluzione di 206 x 640 pixel e326 ppi) avendo a disposizione maggiore spazio di visualizzazione rispetto alle smartband attuali.

Per il resto, ha l’aspetto di un classico braccialetto smart. Non ci sono pulsanti fisici e il tutto viene gestito tramite il touchscreen del display. La cassa è realizzata in metallo e la batteria (anch’essa curva) da 220 mAh dovrebbe assicurare un’autonomia di circa 7 giorni. Il dispositivo ha uno spessore di 12,5 mm. Non dovrebbero mancare tutte le funzioni classiche di questa tipologia di dispositivi: contapassi, calorie, battito cardiaco e magari anche GPS e NFC.

Permangono dubbi circa il prezzo e la disponibilità sul mercato. Ciò che è confermato per il momento è che Amazfit X comincerà a essere prodotto nel corso della prima metà del 2020. Ci aspettiamo dunque una presentazione ufficiale entro la fine del prossimo anno. La smartband debutterà probabilmente prima in Cina. Insomma, ci tocca attendere ancora un po’ di tempo prima di avere ulteriori informazioni a riguardo.

Amazfit Verge è disponibile all’acquisto su Amazon a 120 euro, tramite questo link.