Android

BlackBerry Priv: ecco configurazione, primi sample della fotocamera e probabile prezzo

BlackBerry Priv esiste ufficialmente, ma a parte questo l'azienda canadese fino ad ora non ha rivelato nient'altro, non indicando nemmeno una data certa per il lancio ma solo una finestra temporale: entro fine anno.

Visto però l'interesse creatosi attorno a questo originale smartphone con tastiera fisica QWERTY e sistema operativo Android, in mancanza di dettagli ufficiali non resta che affidarsi ai rumor, che comunque sono piuttosto copiosi attorno a questo prodotto.

Del resto, come detto recentemente dallo stesso amministratore delegato, con Priv BlackBerry si gioca buona parte del suo futuro, perché se le vendite non raggiungeranno la soglia attesa l'azienda potrebbe anche decidere di uscire dal mercato degli smartphone in via definitiva.

Dunque da quanto riportano le fonti, il BlackBerry Priv avrà una scheda tecnica notevole, con schermo a doppia curvatura da 5.4 pollici e 2560 x 1440 pixel, per una densità di 544 PPI, SoC Qualcomm Snapdragon 808, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD.

Non dovrebbe mancare poi nemmeno un chip 4G-LTE, una fotocamera frontale da 5 Mpixel e una posteriore da 18 Mpixel con obiettivo Schneider-Kreuznach. Proprio di quest'ultima sono circolati diversi sample, la cui qualità potete giudicare da soli, tenendo però conto che si tratta di un prototipo di pre-produzione e che gli scatti fortemente ridotti nelle dimensioni, saranno anche molto compressi, con perdita di qualità notevole.

BlackBerry Priv dunque sembra poggiare su ottime basi ma, a parte la capacità, tutta da verificare, di saper ritrovare l'interesse dei consumatori, lo smartphone della Mora dovrà fare i conti con un altro dettaglio non di poco conto, il prezzo, che sarà il vero spartiacque tra successo e fallimento.

Ebbene, sempre stando alle fonti lo smartphone dovrebbe costare 3999 yuan, l'equivalente di circa 632 dollari, un prezzo non elevatissimo viste le caratteristiche ma nemmeno contenuto e che in Europa potrebbe essere ancora più alto, andando a sfiorare i 700 euro, una scelta che non ci sembra proprio vincente da parte di BlackBerry.