Android

Galaxy S20e non ci sarà, tutto ciò che sappiamo sui futuri top di gamma

Galaxy S20e non ci sarà. O meglio, non si chiamerà così. Samsung presenterà la nuova generazione di smartphone Galaxy S20 tra pochi giorni, l’11 febbraio, durante l’evento Galaxy Unpacked 2020. Il produttore sudcoreano pare infatti aver deciso di cambiare nome ai propri top di gamma ed ecco che il successore del Galaxy S10e, in realtà, dovrebbe arrivare sul mercato come Galaxy S20.

Proprio come il predecessore, il futuro top di gamma dovrebbe essere caratterizzato da dimensioni più compatte rispetto alle varianti Galaxy S20 Plus e Galaxy S20 Ultra che sostituirebbero rispettivamente gli attuali Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus. A pochi giorni di distanza dalla presentazione ufficiale, cerchiamo di disegnare la scheda tecnica delle nuove proposte della casa di Seoul grazie alle immancabili indiscrezioni che negli ultimi mesi ci hanno fatto compagnia.

Galaxy S20 dovrebbe integrare un display AMOLED da 6,2 pollici con risoluzione di 1440 x 3200 pixel e rapporto di forma di 20:9. Dovrebbe essere caratterizzato inoltre da una frequenza di aggiornamento a 120Hz. Il comparto fotografico posteriore dovrebbe essere ospitato all’interno di un modulo rettangolare posto in verticale. Il sensore principale dovrebbe essere da 12 Megapixel, proprio come le generazioni precedenti. La differenza sarebbe nella grandezza dei pixel che passerebbe da 1,04 μm a 1,8 μm con il conseguente miglioramento della resa in condizioni di scarsa illuminazione.

La fotocamera principale sarebbe accompagnata da un secondo sensore da 64 Megapixel con teleobiettivo (zoom ottico 3X) e da un grandangolare da 12 Megapixel. La registrazione video dovrebbe raggiungere la risoluzione 4K a 60fps. Frontalmente, resta il foro sullo schermo posto però in posizione centrale che ospiterebbe una fotocamera da 10 Megapixel.

Per quanto riguarda la piattaforma hardware, tutti modelli per l’Europa saranno quasi sicuramente basati sul processore Exynos 990 con almeno 12 Gigabyte di RAM e 128 Gigabyte di memoria interna. Resta da capire se quest’ultima sarà espandibile o meno. A tutto ciò si aggiungerebbe anche la variante con supporto 5G, ambito in cui Samsung dovrebbe primeggiare nel corso di questo 2020. Galaxy S20, infine, dovrebbe integrare una batteria da 4.000 mAh.

Qualche differenza per Galaxy S20 Plus e Galaxy S20 Ultra. Il primo dovrebbe avere lo stesso comparto fotografico del modello base a cui si aggiungerebbe un sensore TOF 3D. Il display dovrebbe essere da 6,7 pollici e la batteria da 4.500 mAh. La parte fotografica dovrebbe completamente cambiare per il modello Ultra: sensore da 108 Megapixel accoppiato a un teleobiettivo da 48 Megapixel, un grandangolare da 12 Megapixel e un ultimo sensore TOF 3D. Frontalmente, invece, una fotocamera da 40 Megapixel.

Un tale comparto fotografico ha bisogno di maggiore spazio, motivo per cui Galaxy S20 Ultra integrerebbe inoltre un display da 6,9 pollici e una batteria da 5.000 mAh. Su tutti i modelli, sarebbe disponibile la ricarica wireless e quella inversa. Pochi dubbi sulla presenza infine di Android 10 con One UI 2. Insomma, il quadro è abbastanza completo. Mancano i prezzi di vendita che scopriremo con certezza l’11 febbraio, quando Samsung svelerà ufficialmente la nuova famiglia Galaxy S20.

Il compatto Galaxy S10e con display da 5,8 pollici è disponibile all’acquisto su Amazon con uno sconto del 42% tramite questo link.