Smartwatch

Google: brevetto svelerebbe il suo primo fitness tracker

Lo scorso novembre, Google ha annunciato che acquisirà Fitbit per 2,1 miliardi di dollari. L’acquisizione deve ancora essere completata, ma il gigante del tech ha depositato un brevettato per il suo primo fitness tracker, svelandone così anche il possibile design. Come accade in questi casi, non sappiamo se diventerà mai un un prodotto destinato ad un uso commerciale, ma la speranza c’è.

Secondo 91Mobiles, Google avrebbe depositato questo brevetto presso lo United States Patents and Trademarks Office (USPTO). La documentazione, assieme ad una serie di schizzi relativi all’estetica del wearable, lo definirebbe come un “braccialetto per il monitoraggio della forma fisica”.

Guardando le prime bozze, possiamo notare come questo fitness tracker sia, in qualche modo, simile all’Amazon Halo, lanciato di recente dal noto e-commerce. Non sarebbe così dotato di uno schermo e chi lo indosserebbe dovrebbe dover utilizzare il proprio smartphone connesso per conoscere i dati raccolti.

Il tracker stesso, infatti, sarebbe alloggiato all’interno del cinturino e non ci sarebbe possibilità di sostituire quest’ultimo con uno diverso, se non comprare proprio un diverso modello. Il fitness tracker potrebbe far parte di un servizio in abbonamento proprio come accade con l’Amazon Halo.

Detto questo, sebbene i documenti non dicano nulla sulle specifiche di questo prodotto, immaginiamo che possa utilizzare un caricatore magnetico, visti i pin alloggiati sotto la scocca, assieme a un sensore sviluppato probabilmente per il monitoraggio della frequenza cardiaca.

Ad ogni modo, se Google dovesse mai rilasciare un dispositivo simile, sicuramente, non tarderanno ad arrivare nuove indiscrezioni e certificazioni.

Siete alla ricerca di una nuova fitness band? Su Amazon trovate la HUAWEI Band 4 Pro, con uno sconto del 40%. Clicca qui.