Android

Google Maps pronto a “rubare” un’essenziale funzione di Waze

I servizi di Google sono sempre in continua evoluzione, in questo modo l’azienda americana è in grado di accontentare gli utenti che li utilizzano e le aziende che pagano per pubblicizzare la propria attività su di essi.

Maps molto presto riceverà una popolare funzione che è disponibile da diverso tempo su Waze: la stima dei costi del pedaggio di un itinerario.

Google Maps pedaggi

Secondo quanto riportato da Android Police, gli utenti iscritti al Google Maps preview program stanno ricevendo un messaggio da parte dell’azienda di Mountain View riguardo all’arrivo di una nuova funzione. La prossima grande aggiunta in Maps sarà la visualizzazione automatica dei prezzi dei pedaggi su strade, ponti e altri potenziali costi al percorso di navigazione.

Come ha condiviso la testata americana in origine, la funzione non è ancora disponibile né per gli utenti che utilizzano la versione classica di Google Maps, né per chi è iscritto alla programma di beta test. La conferma dell’arrivo di questo utile strumento è stata data da un utente iscritto al programma di anteprima, il quale è stato diretto ad un questionario in cui veniva raccolto del feedback per aiutare il team di sviluppo di Maps ad implementare la caratteristica nel modo migliore.

Stando a quello che sappiamo, i prezzi dei pedaggi e forse il costo totale del viaggio verrebbero visualizzati lungo un percorso di guida prima che l’utente lo selezioni, permettendo di scegliere tra risparmio di tempo o di denaro.

Waze ha introdotto la funzione già tre anni fa. La popolare applicazione di navigazione che funziona grazie alla sua immensa community è stata acquisita da Google nel lontano 2013 e sono molte le funzioni di Waze che sono state man mano integrate anche in Google Maps.

Non sappiamo ancora quando il calcolo del costo dei pedaggi sarà realtà, tuttavia tenete a mente che il costo dei pedaggi non funzione allo stesso modo in tutti i Paesi del mondo. Esattamente come per i limiti di velocità mostrati in Maps, arrivati in Italia molti mesi dopo il lancio negli USA, potrebbe volerci ancora parecchio tempo prima che la funzione sbarchi nel Bel Paese.

Per chi è alla ricerca di uno smartphone fluido e non ama i bordi curvi, può trovare l’ottimo OnePlus Nord 5G su Amazon!