Tom's Hardware Italia
Android

Petzl REACTIK Plus, lampada frontale per running e montagna

Recensione della Petzl REACTIK +, una lampada frontale da 300 lumen per gli appassionati di corsa, trail running, trekking e montagna.

Petzl REACTIK Plus è una lampada frontale da 300 lumen (lm) davvero innovativa che si rivolge agli appassionati di corsa, trekking e montagna.Inutile girarci intorno: è davvero un gran bel prodotto. Solo un professionista con esigenze specifiche fuori standard potrebbe volgere lo sguardo altrove, ma per tutti coloro che devono risolvere il problema delle uscite al buio è perfetta.

Petzl REACTIK Plus
Petzl REACTIK +

Mi sono posto la questione della lampada quando per correre mi sono reso conto che dopo le 18.00 nel periodo invernale senza luce è rischioso. Di solito vado in un parco che è caratterizzato da una zona boschiva senza illuminazione. Il terreno è piuttosto irregolare e se non si guarda dove si mettono i piedi la caduta è assicurata.

Ovviamente il mercato è ricco di prodotti di vario genere, ma Petzl ha realizzato una lampada che fra le tante funzioni offre la possibilità di dialogare via Bluetooth (LE-low energy) con lo smartphone (iOS o Android) e intervenire su ogni parametro e regolazione. La ricarica avviene tramite la porta micro-USB.

Il design e le caratteristiche tecniche

Petzl REACTIK Plus ha un aspetto gradevole. Pesa solo 115 grammi e ha un ingombro paragonabile a un ovetto Kinder – quindi può stare tranquillamente in una tasca. L'unità principale è incardinata a un pannellino che ospita la fascia elastica. Per altro quest'ultima è bel realizzata, facile da regolare e rivestita di un tessuto per assorbire il sudore. Il cardine consente un movimento millimetrico verso il basso. Utile magari se bisogna fermarsi per consultare una cartina, oppure nel mio caso cercare qualcosa che mi è caduto dalle tasche… (giuro, è successo).

Petzl REACTIK Plus

L'intera unità è certificata IPX4, quindi è resistente all'acqua – pioggia e spruzzi. La batteria ricaricabile e rimovibile è una Ioni di Litio da 1800 mAh che con un settaggio "massima autonomia" può arrivare fino a 15 ore. Il tempo di ricarica complessivo è di 4,5 ore.

Petzl Reactik 220 lm (senza Bluetooth) Petzl Reactik 220 lm (senza Bluetooth)
  

Petzl Reactik Plus 300 lm (con Bluetooth) Petzl Reactik Plus 300 lm (con Bluetooth)
  

Petzl Nao Plus 750 lm (con Bluetooth) Petzl Nao Plus 750 lm (con Bluetooth)
  

Petzl REACTIK Plus è in grado di emettere vari tipi di fascio luminoso: ampio, misto e focalizzato. E fornire una temperatura colore compresa tra 5700K e 7000K. Tutte queste opzioni sono possibili poiché sfrutta un sensore di luminosità, un LED bianco per un fascio stretto e un altro LED bianco per il fascio ampio. C'è anche un LED rosso per i casi di emergenza ed essere maggiormente visibili al buio.

Ovviamente la lampada può essere gestita anche senza smartphone grazie alla presenza di due pulsanti fisici capaci di passare alle varie modalità (reactive, constant, standard, max autonomy e max power).

Reactive Lighting e Constant Lighting

Petzl REACTIK Plus di un sensore di rilevamento luminoso che una volta attivato tramite l'app My Petzl Light consente di lasciare alla lampada la gestione autonoma dell'intensità del fascio. In pratica la modalità "Reactive Lighting" attiva un adattamento dinamico in relazione alle condizioni ambientali.

Devo ammettere che funziona molto bene e soprattutto se si è costretti a una lunga sessione di allenamento o una passeggiata può essere comoda per non star sempre a regolare la luce o interagire con i tasti.

Petzl REACTIK Plus

La modalità Constant Lighting è però quella che probabilmente impiegherete di più, se non altro perché è molto utile personalizzare il fascio in relazione alle vostre momentanee esigenze.

Infine il LED rosso che consente di essere visti fino 1 km di distanza in condizione ideale.

App My Petzl Light

L'app App My Petzl Light mostra 4 macro-sezioni (Stato, Proili, Live ed Emergenza) e in bella vista quanta percentuale di autonomia si ha ancora a disposizione.

App My Petzl Light
App My Petzl Light

La prima macro-sezione "Stato" è quella più immediata e semplice da usare.

"Reactive" consente di attivare la modalità automatica della lampada: il sensore di rilevamento regola la luminosità in base alla condizione ambientale. La seconda "Constant" permette di scegliere tra "Max autonomy", "Standard" e "Max Power". Quindi di fatto fra le modalità a minor consumo, quella media e la massima potenza. In base alla selezione viene mostrata anche quale sarà la durata della batteria – il tutto con un'analisi in tempo reale – e anche la teorica distanza di copertura. Ad esempio "Max Power" arriva a circa 81 metri.

In base alle mie esperienze sul campo posso assicurarvi che in condizione di buio "Max Autonomy" è piuttosto inutile in corsa, mentre per trekking e passeggiate può ancora andare. Correndo si ha davvero bisogno di una buona illuminazione del terreno nelle immediate vicinanze.

Infine "Red" attiva il LED rosso in modalità fissa o lampeggiante. Lo consiglierei per aumentare la sicurezza, ma in condizioni normali potete anche farne a meno.

La seconda macro-sezione "Profili" è molto ben realizzata ed elenca una serie di pre-impostazioni per attività diverse: trail-running, multi-attività, alpinismo, trekking e bivacco. Ognuna è caratterizzata da regolazioni lampade diverse. Volendo con "My Profile" potete creare la vostra abbinando a ogni click fisico sulla lampada intensità diverse.

Provandole ho rilevato che sono adeguate alle ipotetiche attività che propongono. Io correndo nel bosco con "trail-running" ho trovato il miglior compromesso.

Max Power
Max Power

La terza macro-sezione "Live" permette di intervenire direttamente sulla potenza della lampada, ottenendo anche di conseguenza la stima sull'autonomia residua.

Infine l'ultima macro-sezione "Emergenza" è davvero una bella trovata. Consente di digitare un messaggio che la lampada trasformerà in un codice Morse (luminoso) ripetuto. A distanza eventuali squadre di soccorso o altri escursionisti potranno capire se siete in pericolo o avete particolari esigenze.

Conclusioni

Petzl, fra le altre cose, sviluppa lampade frontali da più di 30 anni. REACTIK Plus fa capire che è il frutto di un percorso evolutivo. Ogni dettaglio è stato curato con attenzione. Dalla fascetta elastica, alla tecnologia LED fino alla app.

Petzl REACTIK Plus

Sul mercato sono presenti modelli più potenti ma questo è decisamente fra i più versatili. L'autonomia è ottima per qualsiasi impiego amatoriale. Nel trail-running o la corsa in genere alla massima potenza si hanno diverse decine di metri di illuminazione (max 90). Quel che conta è che una quindicina sono perfetti, come se si avesse un faro di un'auto. La luce appare piuttosto fredda, come temperatura colore, e forse su alcuni superfici si gradirebbe qualcosa di diverso, ma davvero un dettaglio secondario.

I materiali appaiono resistenti e sotto una leggera pioggerellina non ho avuto alcun problema.

Il prezzo di listino è allineato a una soluzione di fascia medio-alta come questa, ma appare un buon investimento.

Petzl Reactik plus Petzl Reactik plus