Tom's Hardware Italia
Android

Recensione Moto Z2 Force

Pagina 1: Recensione Moto Z2 Force
Moto Z2 Force rappresenta la naturale evoluzione del top di gamma dello scorso anno. Lenovo ha scelto di proseguire il progetto scegliendo una marcata linea di continuità, per uno smartphone ben realizzato e con il solito plus dei Moto Mods.

Moto Z2 Force

 

Top di gamma Android marchiato Lenovo, contraddistinto da un design sottile e dalla possibilità di installare delle Mod.

moto z2 force NA blk 1000


Moto Z2 Force altro non è che un Moto Z 2017. Lenovo ha infatti deciso di dare seguito al progetto stilistico inaugurato in ambito smartphone lo scorso anno, ha migliorato tutto ciò che era possibile migliorare, proponendo un top di gamma senza particolari compromessi. Insomma, un ulteriore passo in avanti verso la definitiva maturità nel settore dei dispositivi mobili.

Moto Z2 12

La dicitura "Force" non è però casuale. Sta infatti a indicare, come vedremo, una particolare resistenza a urti e cadute accidentali. La scelta di commercializzare un'unica versione del proprio top di gamma (lo scorso anno la variante standard era affiancata appunto da quella Force) potrebbe alla lunga ripagare, proponendo agli utenti una line-up decisamente più intuitiva.

Design e  schermo

Lenovo ha optato per l'alluminio serie 7.000 per la realizzazione della scocca unibody di questo Moto Z2 Force. Un materiale in grado di offrire, al tempo stesso, resistenza e leggerezza. Il pannello frontale è inoltre protetto da un vetro realizzato con la tecnologia proprietaria Moto ShatterShield che rende lo schermo infrangibile – o almeno molto resistente. Considerando tutti questi aspetti, è certamente una contraddizione non poter contare su una certificazione di impermeabilità.

Schermo 5,5 pollici QHD, 2.560 x 1.440, 535 ppi, P-OLED, 16:9, Moto Shatter Shield
SoC Snapdragon 835 Octa-Core, Quad-Core 2.35 GHz Kryo + Quad-Core 1.9 GHz Kryo
GPU Adreno 540
RAM 6 GB LPDDR4
Storage 64 GB UFS 2.1 espandibili tramite micro-SD fino a 256 GB
Fotocamera posteriore Dual-Camera, 12 MP f/2.0 RGB + 12 MP f/2.0 monocromatico, flash LED Dual-Tone
Fotocamera anteriore 5 MP f/2.2
Connettività Dual-SIM, Bluetooth 4.2, NFC, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual-Band, GPS A-GLONASS
Reti LTE cat. 16, bande 1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 12, 20, 28, 29, 30
Sicurezza Sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, riconoscimento del volto, scansione dell'iride
Batteria 2.730 mAh
Ricarica USB Type-C 3.1, ricarica rapida con caricabatterie incluso nella confezione di vendita
Dimensioni 155.8 x 76 x 6.1 mm
Peso 143 grammi
Sistema operativo Android 7.1.1 Nougat
Colori Super Black, Fine Gold, Lunar Grey
Prezzo 899 euro

Così come è una contraddizione vedere questo schermo particolarmente soggetto ai graffi. Non è qualcosa che abbiamo sperimentato direttamente, probabilmente perché siamo solitamente molto attenti a come maneggiamo i terminali in prova. Tuttavia diversi utenti hanno lamentato questa "sensibilità" ai graffi. Colpa evidentemente dei vari strati protettivi in plastica, che tuttavia lo protetto contro gli urti.

Moto Z2 05

In ogni caso, nonostante tutti questi accorgimenti, Lenovo è riuscita a ridurre  ulteriormente lo spessore rispetto al predecessore, portandolo a 6.1 mm (contro i 6.99 mm del Moto Z Force). Una scelta che ha consentito di ridurre il peso di 20 grammi (143 grammi contro 163 grammi), ma che ha costretto a scegliere una batteria integrata da 2.730 mAh (3.330 mAh per il modello dello scorso anno).

Nonostante lo spesso, questo smartphone si maneggia molto bene. In tal senso però l'azienda ha operato una scelta intelligente inserendo nella confezione di vendita la Style Shell magnetica, una cover che sfrutta il meccanismo di aggancio dei Moto Mods aumentando decisamente il grip , oltre a compensare in parte la netta sporgenza del modulo fotografico posteriore.

Comodo il posizionamento del lettore di impronte digitali (lo sblocco è sempre molto veloce), incastonato nel tasto Home frontale. Quest'ultimo può essere utilizzato anche per navigare nell'interfaccia al posto dei tasti virtuali, attraverso il solito sistema di gesture. 

Moto Z2 02

Lo schermo è un modello da 5,5 pollici QuadHD (1.440 x 2.560, 535 ppi), realizzato con tecnologia P-OLED e rapporto di forma in 16:9. Com'era intuibile dal design, Lenovo non si è allineata al trend dei 18:9, seguendo una linea, in tal senso, maggiormente conservativa.

La resa di questo pannello, seppur di ottimo livello, non è ancora paragonabile a quella dei mostri sacri del settore in termini di riproduzione del colore, luminosità e angoli di visualizzazione. Si tratta ovviamente di uno schermo estremamente godibile, con queste differenze che emergono essenzialmente solo accostandolo a quello dei diretti concorrenti.

Peraltro l'esperienza con lo schermo è certamente esaltata dal Moto Display, una funzione divenuta ormai una pietra miliare per Lenovo. Le possibilità di visualizzare le notifiche semplicemente avvicinando la mano o di rispondere ed eliminare con lo scorrimento del dito (il tutto a display in stand-by), rappresenta una possibilità utilissima nell'uso quotidiano.