Android

Sensore biometrico sotto il display: BOE promette l’arrivo sui pannelli LCD

Il sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali posto sotto il display è per ora esclusiva dei dispositivi con pannelli OLED. La situazione potrebbe però cambiare. Il produttore cinese BOE Display Technology ha infatti annunciato di aver sviluppato con successo un pannello LCD in grado di supportare il sensore biometrico aggiungendo che l’inizio della produzione di massa è prevista per la fine del 2019.

Sono due i tipi di tecnologia attualmente utilizzate per il riconoscimento delle impronte digitali sotto lo schermo: ottica e a ultrasuoni. Seppur diverse tra loro, entrambe possono essere utilizzate solo su pannelli OLED in quanto più sottili degli schermi LCD. In questo modo, la “comunicazione” tra il dito e il sensore avviene più facilmente.

I display OLED, però, sono più costosi. Questo è il motivo per cui questo tipo di tecnologia si sta diffondendo nella fascia alta del mercato mentre fatica ad affermarsi nel segmento medio e basso, dove di solito gli smartphone sono dotati di panelli LCD. Ecco perché l’annuncio di BOE rappresenta una novità interessante e importante.

Come già detto in apertura, BOE prevede di cominciare la produzione di massa entro la fine del 2019. A questo punto, è lecito attendersi i primi smartphone con sensore biometrico per le impronte digitali implementato sotto il display LCD già nella prima parte del 2019.

Xiaomi Mi 9, nella versione da 6 GB di RAM e 64 GB di storage, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon a 449,90 euro. Lo trovate a questo link.