Android

Smartphone Kyocera senza altoparlanti: ti parla al cervello

Kyocera vuole togliere l’altoparlante dai telefoni e sostituirlo con un sistema che trasmette vibrazioni all’interno della nostra testa. John Chier, portavoce dell’azienda giapponese, ha spiegato che in questo modo si eliminano alla radice le interferenze esterne che disturbano la comunicazione.

Con questo sistema il telefono vibra invece di emettere suoni durante una conversazione, e quando lo si porta a contatto con il corpo le vibrazioni raggiungono il timpano facendolo vibrare ed ecco che “sentiamo” la voce dell’interlocutore. Secondo chi l’ha provato il sistema è convincente, e il rumore ambientale del tutto assente. 

Il sistema di Kyocera

La tecnologia usata arriva direttamente dalla ricerca medica, specificamente dai supporti per chi ha problemi di udito. È infatti un’applicazione del principio della conduzione ossea, già noto e applicato da tempo in campo medico per apparati piuttosto costosi. Kyocera – specializzata da oltre 50 anni nello sviluppo di nuovi materiali – è riuscita a ridurne i costi e a crearne una versione che può stare in un telefono cellulare. Un prodotto che interesserebbe molto anche a chi sente poco, e non solo a chi cerca una conversazione “pulita” in ambienti rumorosi.

Kyocera inoltre è già presente nel mercato smartphone, seppure non in Italia. Non sorprende quindi che il primo telefono dotato di questa tecnologia sia atteso sul mercato giapponese nei prossimi mesi, e successivamente Kyocera potrebbe decidere di venderlo anche altrove. Magari anche in Italia. Non sappiamo se potrebbe avere successo, ma di certo apprezzeremmo se Kyocera riuscisse a integrare questa tecnologia applicata anche agli auricolari, non solo all’altoparlante interno del telefono.