Android

Un altro smartphone arrostito dallo Snapdragon 810, è il Sony Xperia Z3+

Lo Snapdragon 810 fa un'altra vittima e manda il nuovo Sony Xperia Z3+ a quasi settanta gradi centigradi. A raccontarlo sono i primi utenti ad aver avuto questo telefono tra le mani, in particolare la variante giapponese nota come Xperia Z4.

Xperia Z4 docomo retail
Istruzioni speciali

Il problema è talmente rilevante che i negozi giapponesi hanno esposto cartelli con istruzioni su come prevenire il surriscaldamento dell'Xperia Z4 e in generale degli smartphone che montano lo Snapdragon 810. Una situazione imbarazzante tanto per Sony quanto per Qualcomm, e non è di grande consolazione il fatto che fosse prevedibile visto cosa succede con l'HTC One M9 o l'LG G Flex 2.

Paradossalmente proprio due giorni si erano fatte ipotesi ottimistiche riguardo i nuovi smartphone con questo processore, ma forse non è ancora detta l'ultima parola. È ancora possibile infatti che Sony abbia usato lo Snapdragon standard per lo Z4 giapponese, uscito prima che nel resto nel mondo.

Ma possiamo ancora sperare che il Sony Xperia Z3+ monti lo Snapdragon 810 v2.1, e che la stessa cosa valga per il Microsoft Lumia 940 XL, il prossimo top di gamma della famiglia Lumia che, se dovesse avere questi problemi termici, darebbe un colpo durissimo a Windows Mobile.

Al momento però sembra che lo Snapdragon 810 v2.1 non sia una vera soluzione, ma riesca solo a ridurre il problema – e nemmeno sempre. Purtroppo però ci sono diversi top di gamma in arrivo che dovrebbero montarlo, come il citato Lumia 940 XL o anche l'atteso OnePlus Two. Quest'ultimo tra l'altro comincia a essere in ritardo, e chissà che la ragione non siano proprio i problemi di questo processore.