Android

Xiaomi Redmi Note 5 Pro, in Europa a 270 euro con 4GB di RAM

Il Redmi Note 5 Pro, phablet Xiaomi di fascia media, arriverà in Europa. Ne è convinto il noto leaker Roland Quandt che, attraverso il proprio profilo Twitter, ha diffuso quelli che dovrebbero essere i prezzi in euro del dispositivo in questione. Sembra che si possa partire da 230 euro per la versione da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, che dovrebbero diventare 270 euro per quella da 4 GB di RAM e 64 GB di storage, in entrambi i casi con tanto di banda 20.

Ci siamo già occupati del Redmi Note 5 Pro in occasione della sua presentazione, avvenuta a metà febbraio. Come spesso accade per gli smartphone Xiaomi, ad attirare la nostra attenzione era stato il solito ottimo rapporto qualità/prezzo. Stiamo infatti parlando di un dispositivo basato sul SoC Snapdragon 636, con schermo da 5,99 pollici Full-HD+ e dual-camera posteriore.

Abbiamo avuto modo anche di toccarlo con mano durante il Mobile World Congress 2018. Le prime sensazioni sono state di buon livello, con lo smartphone che appare rapido e ben costruito. Ovviamente, troppo presto per poter esprimere un giudizio definitivo, ma la sensazione è stata quella di essere di fronte a un potenziale best-buy.

Leggi anche: Xiaomi Redmi Note 5 Pro, un medio gamma con 6 GB di RAM

In India viene venduto a 13.999 rupie (176 euro circa) nella versione da 4 GB di RAM e a 16.999 rupie (215 euro circa) in quella da 6 GB di RAM. Proprio quest'ultima, secondo quanto riportato da Roland Quandt, non dovrebbe arrivare in Europa, con Xiaomi che sarebbe invece intenzionata a immettere una nuova variante da 3 GB di RAM.

Schermata 2018 03 15 alle 14 28 40

Si parla comunque di cifre superiori rispetto a quelle per il mercato indiano. Un aspetto che non stupisce considerando tutti i vari fattori che contribuiscono a creare i listini prezzo in Europa. Al di là comunque di questi aspetti, se anche fossero confermate le cifre snocciolate da Roland Quandt, il Redmi Note 5 Pro conserverebbe comunque un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Leggi anche: Xiaomi Redmi Note 5 Pro, uno smartphone best-buy al MWC 2018

La gamma Redmi si candida sempre più a diventare il vero e proprio cavallo di Troia di Xiaomi per la penetrazione nel mercato europeo. Rispetto a quanto offerto dai diretti concorrenti in questo segmento, si tratta di dispositivi equipaggiati con specifiche tecniche appartenenti a fasce superiori in relazione ai prezzi di listino. 

DSC00411 copia

Attendiamo comunicazioni ufficiali da parte di Xiaomi. La sensazione comunque è che l'azienda cinese sia intenzionata, anche al di fuori del mercato cinese, a puntare in maniera importante sul rapporto qualità/prezzo dei propri smartphone. Del resto, con Samsung, Apple e Huawei a dividersi buona parte della torta, sarà necessaria una strategia aggressiva per poter fare breccia anche in Europa.


Tom's Consiglia

Siete alla ricerca di uno smartphone con ottime prestazioni, prezzo contenuto e aggiornamenti software garantiti nel tempo? Xiaomi Mi A1, basato su Android One, può essere la scelta giusta.