Giochi PC

Alan Wake, Remedy vuole realizzare un sequel

Da anni i videogiocatori richiedono a gran voce un nuovo capitolo di Alan Wake, thriller psicologico realizzato da Remedy Entertainment nel 2010 per Xbox 360 e approdato anche su Windows PC nel 2012. Ed è la stessa software house finlandese, protagonista dell'ultimo E3 con Control, a riaccendere le speranze dei fan dello scrittore dell'incubo.

Con un primo capitolo non perfetto ma assolutamente coinvolgente, Alan Wake è riuscito a fare breccia nei cuori dei gamer grazie alle sue atmosfere lynchiane e ad una narrazione sempre tesa e angosciante. Naturale allora che i fan richiedano da anni e a gran voce un sequel per le avventure dello scrittore poligonale, che hanno graziato nel 2010 Xbox 360 e due anni dopo gli schermi dei nostri PC. 

E se è vero che Remedy Entertainment è attualmente impegnata nello sviluppo di Controlche abbiamo provato per voi all'E3 2018 -, allo stesso tempo è Mikael Kasurinen, game director del nuovo progetto, a riaccendere le speranze per un ipotetico Alan Wake 2. Queste infatti le sue dichiarazioni nel corso di un'intervista concessa ai microfoni di DualShockers: ''Voglio solo dire subito che Alan Wake ci è molto caro ed è nei nostri cuori. Tutti noi amiamo Alan Wake in Remedy e penso tutti noi vogliamo vedere un nuovo gioco di Alan Wake. Voglio che questo sia chiaro''. 

IMG 9089 1068x668

L'uomo dello studio finlandese ha poi sottolineato che i diritti del brand sono in mano alla stessa Remedy, ma che per il momento non può ancora sbilanciarsi: ''Sfortunatamente non posso dire di più al riguardo. Vedremo cosa succederà con Alan Wake in futuro ma tutti vogliamo che si faccia, assolutamente''.

Secondo voi, dopo lo spin-off American Nightmare, riusciremo mai a vedere l'effettivo sequel di Alan Wake? Nel frattempo occhi tutti puntati su Control, in arrivo nel 2019 su PlayStation 4, PC e Xbox One.


Tom's Consiglia

La Special Edition di Alan Wake saprà gelare i vostri PC durante l'estate: eccola in offerta su Amazon.