Xbox

Assassin’s Creed Valhalla | Data di uscita, gameplay e tutte le informazioni

Rumor, leak e teorie di ogni tipologia, vanno oramai a braccetto da anni con ogni importante produzione  in ambito videoludico. Maggiore è l’importanza del titolo in questione, unita a una penuria di informazioni ufficiali ad parte degli sviluppatori, e più mastodontica si rivela l’ondata di indiscrezioni selvagge, che passano da attenti studi di teaser, tweet, trailer ufficiali o informazioni “top secret” rivelate dalla classica “persona vicina al team di sviluppo”, che andrà a far crescere esponenzialmente l’hype attorno al titolo in questione. Il tutto si risolve, come da prassi, con un’involontaria, ma dannatamente efficace, operazione di marketing virale che basa la sua esistenza sul passaparola degli appassionati. Nel caso specifico di Assassin’s Creed Valhalla, non sorprende il rumoreggiare attorno al titolo, in quanto parliamo di una saga che, seppur altalenante nella qualità dei vari capitoli, non è mai uscita dal cuore di una nutrita schiera di, fedelissimi, fan.

Ufficializzato da Ubisoft attraverso una lunga live su Twitch, in collaborazione con l’artista digitale BossLogic, il prossimo capitolo della serie Assassin’s Creed sia ambientato durante l’era dei vichinghi. Ubisoft, oltre al world premiere trailer rilasciato il 30 Aprile, ha rilasciato ulteriori informazioni durante l’evento di Microsoft di Maggio e, infine, ha permesso di provare una build preliminare del titolo anche a noi di Tom’s Hardware, qualche giorno prima dell’Ubisoft Forward trasmesso lo scorso 12 Luglio. Assassin’s Creed Valhalla è il titolo del nuovo capitolo della celebre serie dedicata al sempiterno scontro fra Templari e Assassini e, a discapito di tutte quelle persone che pensavano i tempi fossero oramai maturi per un MMO in salsa Assassin’s Creed, pare che i giocatori si ritroveranno in un contesto simile al recente, e apprezzatissimo Odyssey, dove storia norrena ed elementi mitologici, faranno da sfondo ai nuovi protagonisti.

Assassin’s Creed Valhalla | Data di uscita

Il nuovo Assassin’s Creed Valhalla è stato presentato a fine aprile e Ubisoft ne ha recentemente fissato l’uscita per per il 17 Novembre 2020. Il titolo sarà disponibile per Xbox One X, Xbox Series X, Playstation 4, PlayStation 5 e PC, attraverso gli store digitali di Ubisoft e Epic Games. Proprio in merito alla versione per Xbox, il nuovo capitolo di Assassin’s Creed verrà supportato dal servizio Smart Delivery di Xbox. Lo Smart Delivery permetterà ai giocatori di acquistare una copia di Assassin’s Creed Valhalla su Xbox One e di ritrovarsi il titolo anche su Xbox Series X senza bisogno alcuno di riacquistare il titolo. Il pezzo da novanta della line-up autunnale di Ubisoft è stato il secondo gioco ad entrare a fare parte del “programma” Smart Delivery di Xbox e si va ad aggiungere ad un altro videogioco attesissimo in uscita durante i prossimi mesi: Cyberpunk 2077 di CD Projekt Red. Dopo la cancellazione di tutti gli eventi videoludici, e specialmente dell’E3 2020, Ubisoft  ha annunciato che presenterà presenterà le sue nuove opere attraverso un format digitale chiamato Ubisoft Forward, ci aspettiamo, quindi, ulteriori informazioni in merito a Valhalla nei prossimi episodi di questo format o, come da pronostici, durante lgi eventi di Microsoft, visto il rinnovato legame commerciale fra le due aziende. Quello che sicuramente si è rivelato veritiero, nella densa nube sdi rumor che hanno costellato i mesi precedenti, è stata la forte volontà del colosso francese di attendere il rilascio della nuova generazione di console prima di far uscire tutte le produzioni che fino al 12 Luglio sono state messe in Stand-By.

Assassin’s Creed Valhalla | Trama e ambientazione

Stando alle informazioni rilasciate finora, Assassin’s Creed Valhalla, sarà ambientato durante l’era dei vichinghi, esattamente nell’anno 873 e ci metterà nei panni di Eivor, un fiero vichingo che, come già visto nel precedente Odyssesy, potrà essere uomo o donna (Eivor difatti è un nome ambivalente). Leader di un gruppo di norreni, il suo viaggio partirà dalla fredda Norvegia, fino a giungere sulle coste inglesi dove cercherà di costruire un nuovo futuro per il suo clan.  La peculiare scelta in merito al sesso del protagonista, fa si che in Assassin’s Creed Valhalla, ci potremmo trovare di fronte ad una scrittura meno “adattiva”. Prospettiva molto interessante visto che diversi studi hanno dimostrato come la cultura vichinga fosse meno maschilista rispetto ad altre civiltà medievali. E i personaggi storici? Come da tradizione, il protagonista incontrerà una serie di personaggi  molto conosciuti, il primi dei quali è il re sassone Alfredo del Wessex, mostrato nel trailer ufficiale.

Il giocatore potrà guidare degli assalti per ottenere risorse e costruire ed espandere un proprio insediamento, così da ottenere potere e influenza sul territorio. L’idea di crearsi una casa e dare una terra al proprio clan saranno al centro del gameplay ma anche della trama. Ci saranno molti elementi di personalizzazione estetica, tra pettinatura, tatuaggi, colori di guerra ed equipaggiamento. Assassin’s Creed Valhalla ci chiederà di porre attenzione a ogni dettaglio, tra allenza politiche, battaglie, dialoghi e potenziamenti, per fare in modo che il nostro clan sopravviva.

In Assassin’s Creed Valhalla, infine, la lama celata farà il suo ritorno, anche se in una forma ibrida fra i capitoli originali della serie e quanto proposto dai più recenti Origins e Odyssey. Il titolo conterrà nuovamente degli elementi da gioco di ruolo, seppur differenti rispetto ad Odissey, un ulteriore segnale di come Ubisoft voglia distaccarsi sempre di più dalle prime produzioni della serie. Pare, inoltre, che vedremo un incremento dei contenuti decisamente più fantasiosi e soprannaturali che andranno a incidere notevolmente sulla trama e sulla Lore del gioco. Resta comunque certo che assisteremo a ulteriori sviluppi della storyline di Layla, specialmente dopo gli eventi del precedente Odyssey, sperando in qualche colpo di scena che riesca a render gli avvenimenti in epoca moderna, intriganti come quelli vissuti assieme al compianto Desmond. Attendiamo, infine, ulteriori novità in merito alle modalità online. Per quanto riguarda, infine, gli innesti della trama con la storica disputa fra templari e assassini, Eivor, è stato già annunciato da Ubisoft, incontrerà quest’ultimi: il protagonista (o la protagonista) non farà inizialmente parte del Credo ma a un certo punto riceverà la Lama Celata, elemento fondamentale della saga, mostrato al termine del trailer in una veste rinnovata rispetto al passato.

Assassin’s Creed Valhalla | Gameplay

Entrando in merito al gameplay di Assassin’s Creed Valhalla le informazioni, al momento, sono ancora poche ma lasciano ben sperare sull’evoluzione del gameplay visto nei due precedenti capitoli della saga. Diversi dettagli sono stati mostrati sulle nuove meccaniche di gioco pensate per la saga: introduzione di avvenimenti adattivi in merito alle decisioni prese durante il gioco; più tipologie di armi, la possibilità di usarne due, di tipologia differente, allo stesso momento e, approfittando del contesto, la possibilità di potenziarle con delle rune. Tra i ritorni più graditi, come accennato poc’anzi, troviamo la lama celata, che speriamo riottenga l’iconico ruolo che merita all’interno della saga. I canonici livelli, noti gli amanti dei gdr, vengono sostituiti con un aumento della potenza del personaggio attraverso l’equipaggiamento: ogni arma, o corazza, sarà unico e potrà essere potenziato per far aumentare le statistiche di Eivor. Le differenze fra i vari equipaggiamenti potranno definire lo stile di gioco, o più comunemente la classe, nel quale far primeggiare il nostro vichingo. Sappiamo che avremo a disposizione una sorta di accampamento nel quale potremmo potenziare i vari vendor presenti al suo interno (fabbro, tatuatore, conciatore di pelli e così via), in una versione espansa di quella reggia a Monteriggioni tanto amata dai fan della saga. La mappa potrebbe rivaleggiare per dimensioni con quella di Odyssey, contenendo buona parte della Norvegia e dell’Inghilterra, risultando come una delle più grandi mai viste all’interno della saga.  Ritorneranno le sezioni via mare, attraverso le navi vichinghe, che all’epoca erano uno strumento perfetto per esplorare le terre anche tramite i fiumi ma non aspettiamoci di ritrovare le battaglie navali viste nei capitoli precedenti. Considerando che storicamente i vichinghi non combattevano per mare ma usavano i loro galeoni solo per spostarsi, in Assassin’s Creed Valhalla, le navi saranno dei mezzi di trasporto con cui lanciarsiall’interno dei raid o compiere vere e proprie speudizioni per i mari alla ricerca di risorse e di zone della mappa utili per creare il nostro accampamento. Da quando la serie Assassin’s Creed è passata dal genere action-adventure, a quello action-RPG, i giocatori si sono divisi in due fazioni: quelli che hanno apprezzato questa nuova deriva ruolistica e chi, invece, preferiva lo stile dei vecchi capitoli, sbracciando le dieci regole scritte dal creatore della serie e richiedendo a gran voce a Ubisoft di rispettarle. Con Assassin’s Creed Valhalla, visti i recenti successi di pubblico e critica, il processo di conversione in action RPG, ovviamente, prosegue nella sua evoluzione, almeno stando alle prime informazioni rilasciate in merito al gameplay. In effetti, pensare ad un ritorno alle origini dopo i tanti cambiamenti apportati da Origins e Odyssey è impensabile e, soprattutto, irrealistico. Tuttavia se Ubisoft proponesse una buona mistura fra le atmosfere originali che resero celeberrima la saga e la virata maggiormente ruolistica degli ultimi due capitoli, indubbiamente Assassin’s Creed Ragnarok, o come si chiamerà, potrebbe rivelarsi l’ennesimo capitolo della svolta nella storia degli Assassini più famosi del mondo.

Assassin’s Creed Valhalla | Edizioni disponibili al lancio

Assassin’s Creed Valhalla sarà disponibile in quattro edizioni (tre per quanto riguarda il mercato digitale), Standard (la qualòe variante per il periodo di lancio prenderà il nome di Edizione Drakkar), Gold, Ultimate e Collector. Se le prime tre comprenderanno i classici bonus digitali aggiuntivi (missioni extra, oggetti cosmetici e l’immancabile season pass), la Collector risulta quella più succulenta in quanto oltre al gioco, il season pass e gli oggetti digitali esclusivi, troveremo una statua altamente definita di Eivor e la sua Drakkar (altezza: 30cm), una steelbook esclusiva per l’Ubisoft Store decorata con un design iconico ispirato dagli emblemi del gioco, una statuetta del vichingo Eivor siile alle icone dell’epoca vchinga (altezza: 5 cm), un certificato Premium di Autenticità con il numero seriale identificativo della tua collector, un set da tre Litografie che rappresentano alcune tra le migliori creazioni artistiche ispirate dal gioco e la colonna sonora del gioco. Un’edizione davvero ricca per i fan della celebre saga degli assassini.

Potete acquistare Odyssey + Origins su Amazon, per prepararvi all’arrivo del prossimo capitolo della saga!