Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Bungie torna a parlare dell’addio a Activision

Bungie è tornata nuovamente a parlare di Destiny 2 e dell'incredibile addio ad Activision avvenuto oramai diversi mesi fa.

Qualche mese fa una notizia ha in particolare scosso l’opinione pubblica e l’intero panorama videoludico. Bungie, la software house dietro i primi Halo e Destiny, aveva infatti annunciato di aver lasciato Activision, portandosi con se tutti i diritti sul celebre franchise fantascientifico giunto ora al secondo episodio.

A tornare a parlare di tale divisione, dopo diversi mesi, è stato nientepopodimeno che David Dague, direttore delle comunicazioni di Bungie. Dangue ha infatti dichiarato che la scissione con Activision non è stata dura ma è stata dovuta semplicemente ad un cambio di obiettivi da parte della software house. A detta di Dangue, quindi, non sembrano esserci rancori particolari tra Bungie e il celebre publiser.

Destiny 2

Dangue ha infatti dichiarato: “Credo sia giusto chiarire che Activision non era assolutamente un padrone dispotico che non ci permetteva di fare praticamente nulla. Semplicemente, abbiamo lanciato il franchise di Destiny insieme ad Activision ma, con il passare del tempo, i nostri obiettivi non coincidevano più ed abbiamo quindi amichevolmente deciso di prendere delle strade diverse”.

Il dirigente di Bungie ha inoltre speso del tempo per parlare del prossimo passaggio di Destiny 2 su Steam, atteso per il prossimo 1 ottobre, dichiarando che sarà eccitante vedere tutti i nuovi utenti immergersi nel titolo. Secondo Dangue, infatti, il fulcro di una community è soprattutto quello di vedere sempre nuove facce all’interno di essa.

Che ne pensate di questa notizia e delle nuove dichiarazioni fatte da Bungie? Vi piace di più l’attuale gestione di Destiny 2 o preferivate il modus operandi precedente? Fateci sapere che ne pensate direttamente nei commenti!

Potete acquistare ora il celebre titolo di Bungie e gettarvi al suo interno!