Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi PC

Dakar 18 Recensione, come perdersi tra sabbia e fango

Dakar 18

dsadadas
Sviluppatore: Bigmoon Entertainment
Editore: Deep Silver
Data di uscita: 25/09/2018
Provato su: PC
Disponibile su:  ps4 xbox One pc

acquista

Il rally Dakar nasce nel 1979. È una competizione dura e difficile per auto e piloti, durante la quale si percorrono migliaia di chilometri in più tappe e attraverso percorsi impervi o direttamente fuori pista in mezzo alle dune del deserto e al fango di sentieri remoti. Dal 2009, a causa di minacce alla sicurezza dei partecipanti, la corsa abbandona il continente africano per spostarsi in Sud America, gli stessi luoghi riprodotti in scala e attraverso i quali abbiamo corso durante la nostra prova su PC di Dakar 18.

Questo titolo di corse fuori strada è stato sviluppato da Bigmoon Entertainment, una software house non particolarmente nota ai più, ma con già una discreta esperienza alle spalle. Una volta avviato Dakar 18 siamo accolti da un primo tutorial molto breve che ci spiega le dinamiche del gioco, molto diverse da quelle del mondo dei rally. Il fulcro di tutta l'esperienza è la navigazione per centinaia di chilometri di deserto, dune, sentieri appena visibili, pietre, sabbia e tutto ciò che si può incontrare nelle tappe di Perù, Bolivia e Argentina.

I tre enormi scenari, seppur riprodotti in scala – a occhio e croce, un chilometro percorso nel gioco sembrerebbe essere cento metri reali – e privi di troppa civiltà, richiedono decine e decine di minuti per completare una delle 14 tappe o per essere esplorati liberamente in un'apposita modalità. La qualità dei livelli è discreta e su PC, alle massime impostazioni grafiche, si può godere di una bella resa delle ambientazioni desertiche grazie ai differenti orari e condizioni meteo. Il problema è che l'ottimizzazione è scarsa e anche con una configurazione di medio livello, che quasi raggiunge i requisiti consigliati, bisogna ridurre i vari parametri su basso e medio per mantenere i 60 fotogrammi al secondo in Full HD. Abbiamo inoltre notato che i cali di fps producono un fastidioso lag dell'input quando si utilizza il controller Microsoft.

20180928183354 1

In ogni caso, per quanto la linea dell'orizzionte arrivi lontana, quando si osservano i singoli elementi dello scenario da vicino si nota una marcata semplicità dei modelli tridimensionali. Rocce e vegetazione sono composte da un numero limitato di poligoni, mentre sentieri e strade risultano inseriti forzatamente nel terreno. Per di più, c'è anche un continuo riciclo degli asset, purtroppo necessario per riuscire a riempire il tutto. Perlomeno le texture, anche a qualità ridotta, si mantengono dignitose e sufficientemente definite. Abbiamo poi effetti particellari per quanto riguarda la polvere sollevata dal nostro veicolo, lo sporco che si accumula sulla carrozzeria ed è lavato via dall'acqua, gli pneumatici che si sgonfiano chilometro dopo chilometro e in generale una buona attenzione ai dettagli. Cura che però, di tanto in tanto, crolla. Le tracce lasciate dagli altri concorrenti scompaiono dopo qualche secondo davanti ai nostri occhi e la simulazione del terreno in cui l'auto può impantanarsi appare imperfetta, formando dei "picchi" di sabbia o fango che fanno muovere il veicolo su e giù mentre avanza.

Anche se esteticamente non riesce a competere con alcuni dei titoli più recenti, Dakar 18 se la cava abbastanza bene, soprattutto se si ha a disposizione un PC di fascia alta. Correre in mezzo alla pioggia, di notte e con solo la luce dei fari che illuminano il percorso è molto piacevole. I veri difetti arrivano invece quando si guida il veicolo scelto. Inanzitutto, Dakar 18 non è un gioco di rally. La guida risulta molto arcade o comunque semplificata, perché la sfida proposta al giocatore è di navigare attraverso lo scenario, passando per dei punti prestabiliti e seguendo le indicazioni del roadbook e del compagno navigatore, se presente.

20180930224537 1

Il divertimento, ma anche la frustrazione maggiore, arriva proprio dai momenti fuori pista, quando bisogna seguire il CAP mostato fino al checkpoint. Bisogna infatti cercare di percorrere una linea retta da un punto all'altro, mantenendo il grado indicato dalla bussola il più possibile vicino a quello segnalato dal navigatore. È impegnativo, perché a volte sono presenti degli ostacoli e bisogna quindi fare attenzione a quanto si è andati "fuori rotta" per evitarli. Inoltre è pieno di pericoli che possono danneggiare il veicolo, costringendo il giocatore a frenate improvvise, a dover rallentare e, a volte, perfino scendere dall'auto. Dakar 18 vuole avere infatti un'impostazione legata più alla sopravvivenza che alla corsa vera e propria, tanto che può capitare di restare impantanati e, armati di pala, dobbiamo inserire dei supporti sotto le ruote per liberarci, così come possiamo trainare altri concorrenti in difficoltà.

Quello che non si capisce è perché abbiano fatto un misto fra simulazione e arcade, che lascia in parte insoddisfatti. Banalmente, se si vuole riparare un componente del mezzo, non esiste un'animazione apposita. Ad esempio, per la sostituzione dello pneumatico basta semplicemente aprire il menù, premere un tasto e la riparazione è istantanea – al tempo finale sono però aggiunte delle penalità di alcuni minuti. È un peccato, a cui poi si sommano ulteriori mancanze e difetti.

20180928141725 1

Il gioco è tradotto ma non doppiato in italiano e questo è un problema quando si gareggia. Le informazioni del copilota sono molto utili per sapere quali sono i punti pericolosi, verso che direzione dobbiamo curvare e quanta distanza manca al waypoint. Dobbiamo però ascoltarlo in inglese e, se non si riesce a comprenderlo, leggere i sottotitoli fa perdere tempo e porta a evitabili errori. Altre volte invece il CAP era totalmente sbagliato rispetto alla direzione da prendere, mentre, in molti punti delle tappe, il checkpoint è correttamente rilevato, tanto che compare una scritta che ci avvisa il raggiungimento ma il roadbook, con la destinazione successiva, non si aggiorna. Sono problemi banali che però rischiano di rovinare all'ultimo momento una tappa dove stiamo ottenendo un buon piazzamento.

Ci sono anche parti della gara o direttamente interi percorsi attraverso tracciati e strade sterrate ben definite. In questi momenti, la fisica del gioco risulta poco piacevole e troppo arcade, con l'auto che "scivola" sul terreno in modo innaturale, senza restituire un comportamento veritiero in base alle sollecitazione che subisce. Infatti, le tappe più "rally" di Dakar 18, purtroppo sfigurano rispetto alle più divertenti sezioni fuori pista. Sempre riguardo la troppa semplificazione di alcune meccaniche, il veicolo non si deforma negli impatti, apparendo sempre uguale, se non per la perdita del cofano, alcune crepe sui vetri o portelloni e portiere che si aprono. A volte infatti capita di perdere il controllo del mezzo, per colpa di dossi e buche, e, anche se l'auto si ribalta più volte, non fa altro che rimbalzare.

20180930151617 1

Se il gameplay ha quindi alti e bassi, dal lato dei contenuti Dakar 18 offre un buon numero di veicoli suddivisi in 5 categorie: auto, moto, camion, quad e SXS. Tra le marche più famose abbiamo Peugeot, Mini, Renault, Toyota, KTM, Yahama, Man, Tatra e altre ancora, per un totale di 14 differenti nomi che partecipano alla Dakar. Gli sviluppatori hanno inoltre ottenuto le licenze per riprodurre i volti e le sembianze dei piloti che partecipano alla competizione. Abbiamo quindi un'ampia scelta per quanto riguarda il mezzo e il nostro alter ego.

Oltre al gioco in singolo, Dakar 18 offre una modalità multigiocatore in cui affrontare le diverse tappe contro altre persone. Purtroppo è quasi impossibile trovare qualcuno connesso e pronto a gareggiare. Dakar 18 ha anche una modalità spliscreen per giocare in locale con i propri amici. Abbiamo davvero apprezzato quest'aggiunta più unica che rara.

20181003175310 1

Nel complesso Dakar 18 non è un titolo insufficiente. Al contrario, abbiamo trascorso svariate ore nel tentativo di completare estenuanti tappe e ci siamo anche divertiti a esplorare liberamente gli enormi scenari. Purtroppo, il gioco pecca sotto molti aspetti, a partire da un comportamento dei veicoli sopra le righe; le auto e camion paiono più pesanti e poco controllabili, tendendo spesso al sovrasterzo. Le due ruote e i quad invece sono incontrollabili non appena il terreno smette di essere perfettamente uniforme. Tuttavia un po' di tempo e pazienza permettono di abituarsi allo stile del gioco, basato principalmente sul non danneggiare il mezzo e non perdersi.

Ci sono comunque anche problemi tecnici e i bug che rischiano di rovinare la partita. Se consideriamo che le tappe richiedono quasi sempre più di 30 minuti per essere completate e che ritornare al checkpoint precedente comporta gravi penalità, allora capite che mancare un obiettivo per un errore del gioco è molto fastidioso. Chi è appassionato dei videogiochi di guida e vuole provare qualcosa di diverso, allora potrebbe apprezzare Dakar 18 ma, sicuramente, non gli resterà impresso nella memoria come il miglior esponente del genere, pur essendo l'unica trasposizione videoludica della Dakar.

Dakar 18PC

PRO– Tappe lunghe ed estenuanti dove si affronta l'ambiente circostante.
– Navigazione senza aiuti alle difficiltà maggiori.
– Ambientazioni vastissime.
– Gran varietà di veicoli.
CONTRO– Ottimizzazione
– Fisica troppo arcade.           
– Bug vari.
 
VERDETTODakar 18 poteva essere un gioco di guida fuori strada molto migliore, facendo conoscere sempre più l'estenuante corsa che per centinaia di chilometri attraversa il Sud America. Purtroppo, pur non essendo un titolo da buttar via, ci sono troppi punti critici, tra cui una fisica inadatta, un'ottimizzazione non perfetta su PC e qualche fastidioso bug di troppo. D'altro canto abbiamo un gran numero di contenuti fra veicoli e ambientazioni che permettono al gioco di divertire a lungo. Se volete provare qualcosa di diverso dal solito, allora potete anche fare un pensierino sull'acquisto di Dakar 18.
6

Tom's Consiglia

Dakar 18 è disponibile per PC su Humble Store e per PS4 e Xbox One su Amazon.