Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Destroy All Humans! Alla Gamescom 2019 abbiamo rivisto l’atteso remake

Durante la Gamescom 2019 abbiamo dato un nuovo sguardo all'atteso remake di Destroy All Humans! Ecco le nostre impressioni approfondite.

Proprio qualche settimana fa siamo tornati indietro nel tempo con Area 51 uno sparatutto con la presenza di alieni che guarda caso uscì proprio nel 2005, anno di uscita di un altro videogioco basato sugli extraterresti, Destroy All Humans! di Pandemic Studios, anche se in questo caso l’alieno lo impersonavamo noi e non eravamo di certo amichevoli.

A distanza di quattordici anni, ecco che THQ Nordic e i ragazzi di Back Forest Games provano a far tornare in vita questo atipico titolo irriverente, attraverso un remake che, almeno dai minuti provati e visti, sembra davvero ben realizzato.

Un alieno verde?

Durante la prova abbiamo avuto modo di vedere e giocare tre livelli in versione alpha, ognuno differenziato in termini di tempi di sviluppo. L’inizio del gioco è senz’altro il livello più completo presente nella dimostrazione ed è quello in cui è possibile maggiormente notare l’incredibile lavoro svolto sull’aspetto estetico. Tutto è stato completamente rivisto, mantenendo nel contempo quell’atmosfera già avvertita con il prodotto del 2005. Ovviamente musiche, effetti sonori sono stati rimasterizzati per essere introdotti in questo remake, così come l’ambiente di gioco è maggiormente distruttibile rispetto al passato.

DH-Win64-Shipping
DH-Win64-Test

Black Forest Games ha lavorato tantissimo sui controlli. Se vi ricordate nell’originale non era possibile effettuare diverse azioni in contemporanea e il tutto era anche abbastanza legnoso. Tutto questo è cambiato, ora il nostro simpatico Crypto può usare la telecinesi per lanciare mucche – e non solo –  sparare con la propria arma nello stesso momento o evitare i colpi avversari.

Se questo non dovesse bastare il team di sviluppo ha cercato anche di impreziosire il remake, introducendo una serie di novità come le sfide e i mini-giochi, insomma non si tratta di un remake 1:1, ma di un gioco nuovo in tutto e per tutto, anche considerando il fatto che gli ambienti open world non hanno più il riciclo di asset visto nell’originale.

Per quanto riguarda le armi, gli sviluppatori hanno promesso che ci saranno vecchi ritorni ma anche nuovi strumenti di distruzione e noi non vediamo l’ora di scoprire!

Tirando le somme

Black Forest Games sta svolgendo un lavoro davvero notevole con Destroy All Humans! Non è una riproposizione tale e quale, ma un gioco che sembra nuovo in tutto e per tutto e questo non può che far felici chi ha amato il precedente e chi vorrebbe giocarlo per la prima volta. Attualmente il gioco è completo al 60% circa, di conseguenza occorrerà ancora un po’ per vederlo in forma definitiva. L’appuntamento è fissato per un generico 2020.