Giochi PC

Elder Scrolls 5: Skyrim, motore grafico da paura!

The Elder Scrolls V: Skyrim si rivela al pubblico con la prima immagine ufficiale in alta definizione e con nuove informazioni sul motore grafico Creation, realizzato appositamente per il gioco. Todd Howard, direttore creativo di Bethesda, ha infatti rivelato in un’intervista a GameInformer numerosi nuovi dettagli sulla grafica e sul gameplay di questo Elder Scrolls.

L’enorme ambiente di gioco avrà bisogno di molte luci dinamiche, compito che il nuovo motore grafico svolgerà con maggiore realismo rispetto al passato. “Nei giochi precedenti ci siamo concentrati sulle ombre usando meno risorse”, ha dichiarato Howard, “ora invece ci sono ombre su ogni cosa, l’effetto è che il mondo è ancora più credibile durante l’esperienza di gioco”.

Un altro ingrediente che aumenterà l’immersione nel mondo di Skyrim sarà il nuovo sistema di creazione delle foglie, che permette di differenziare le animazioni dando un peso a ogni singolo ramo, e muovendolo diversamente a seconda del vento.

Il logo del Creation Engine, il motore grafico realizzato apposta per Skyrim

Come sapranno sicuramente i fan, Skyrim è la regione più settentrionale del mondo di Tamriel, ed è caratterizzata da aspre montagne e da un clima rigido. Proprio per questo Bethesda ha cercato di realizzare un effetto neve convincente, che si depositerà in modo non uniforme sulle varie superfici. Inoltre, Creation consente di aumentare la profondità di campo rispetto a Oblivion, necessaria per godersi il panorama delle vallate.

L’interazione con i personaggi non giocanti si basa sul sistema creato nel capitolo precedente, che guida le persone controllate dal computer in vari posti, a seconda dell’ora del giorno, per svolgere diverse attività. Ma se in Oblivion l’intelligenza artificiale faceva vagare i personaggi non giocanti in giro per le città senza interazioni con il mondo di gioco, l’ambiente di Skyrim sarà molto più vivo e sarà possibile vedere persone intente a lavorare la terra o a scavare nelle miniere per guadagnarsi da vivere.

Quando si interromperà un personaggio per una conversazione, lo si vedrà reagire in modi diversi in base al rapporto con il protagonista. Ad esempio, se non si gode di un’eccessiva simpatia, il giocatore potrà essere semi-ignorato e il nostro interlocutore continuerà a lavorare. Un altro cambiamento rispetto a Oblivion è che non si scateneranno le ire dei residenti per averli svegliati a mezzanotte, in generale gli abitanti di Skyrim saranno più disposti ad accogliere i visitatori.

La prima immagine ufficiale di Skyrim in alta definizione – Clicca per ingrandire

Un grosso difetto del capitolo precedente erano i movimenti dei personaggi, particolarmente “legnosi”. In Skyrim, Bethesda ha deciso di usare la suite di animazioni Havok Behavior, e Todd Howard non nasconde una punta di orgoglio dicendo che è stato fatto un capolavoro. “Pensiamo di essere i primi a realizzare un vero, grande gioco con questa suite”, ha dichiarato ai microfoni della nota rivista di videogiochi.

Anche i nemici e le creature ovviamente beneficeranno del “trattamento Havok”, inclusi i famosi dragoni, e le loro animazioni non saranno scriptate.

Ricordiamo che Elder Scrolls V: Skyrim uscirà l’11 novembre. I più impazienti possono consolarsi rigiocando i capitoli precendenti come Oblivion o Morrowind, magari con le ultime patch amatoriali che migliorano la grafica e aggiungono nuovi elementi di gioco.