Fate schifo nei videogiochi? Brevettato un controller dotato di IA per aiutarvi

Sony ha recentemente depositato un brevetto che potrebbe rivoluzionare il modo in cui giochiamo, integrando l'intelligenza artificiale.

Avatar di Andrea Maiellano

a cura di Andrea Maiellano

Author

Stanchi degli eccessivi aiuti di Atreus nei due recenti capitoli di God Of War? Stufi di vedere vernice gialla dappertutto per indicarvi dove aggrapparvi per proseguire? Ritrovarvi la mappa di un Open World ricolma di indicatori vi fa venire l'orticaria?

Tranquilli! Sony ha recentemente depositato un brevetto che potrebbe rendere tutto questo ancora più invadente, rivoluzionando il modo in cui molti giocatori si approcceranno ai titoli futuri, grazie all'integrazione dell'intelligenza artificiale per analizzare gli input, durante le sessioni di gioco, e fornire suggerimenti personalizzati per migliorarsi. 

Il brevetto suggerisce che Sony intende utilizzare l'IA per monitorare e comprendere il comportamento del giocatore durante le partite. Questo include l'analisi dei movimenti, delle decisioni, dei tempi di reazione e delle abitudini di gioco dell'utente.

L'IA sarà in grado di elaborare questi dati in tempo reale per adattare le raccomandazioni, e i suggerimenti, in base alle esigenze specifiche del giocatore, mostrando su uno schermo, in tempo reale, un'ordine di azioni dettagliato da eseguire.

L'obiettivo principale di questa tecnologia è migliorare l'esperienza di gioco, fornendo consigli mirati che possano aiutare gli utenti a superare ostacoli, migliorare le proprie abilità di gioco o scoprire nuovi elementi all'interno di una produzione.

Ad esempio, se un giocatore sembra avere difficoltà in una determinata sezione del gioco, l'IA potrebbe suggerire strategie specifiche o fornire informazioni dettagliate su come superare quella fase.

Allo stesso tempo, all'interno di un picchiaduro (e questo ci sembra uno degli utilizzi più sensati per questo tipo di tecnologia), l'IA potrebbe accompagnare l'utente nella creazione, e nell'apprendimento, di una combo, sfruttando indicatori visivi per far apprendere il giusto tempismo e permettere di migliorare la velocità di esecuzione.

Il brevetto include anche la possibilità di integrare funzioni sociali, consentendo all'IA di analizzare le prestazioni degli amici del giocatore. Questo potrebbe tradursi in suggerimenti personalizzati che fomentino una sana competizione in merito a fattori quali i trofei o il completamento di determinate attività.

Tuttavia, è importante notare che il deposito di un brevetto non garantisce necessariamente che questa tecnologia diventerà una realtà nel breve periodo. Molti brevetti vengono depositati come parte di una strategia aziendale per proteggere alcune idee, ma non tutte vengono effettivamente implementate nei prodotti finali.