eSports

Fortnite: 14enne guadagna 200.000 dollari all’anno facendo stream

Griffin Spikoski di Long Island, New York, potrebbe sembrare un ragazzo qualunque: ha 14 anni e ama giocare a Fortnite. Ciò che non si può capire al primo sguardo è che il giovane riesce a guadagnare 200.000 dollari all’anno facendo stream di Fortnite su YouTube e Twich.

Spikoski, meglio conosciuto con l’alias “Sceptic”, ha iniziato solo per divertimento, ma tutto è cambiato la scorsa estate quando ha caricato su YouTube un video di se stesso che sconfigge un pro-player di eSport, Tfue, in Fortnite. Il video ha ricevuto ben 7.5 milioni di visualizzazioni e ha lanciato la carriera di Spikoski.

Dopodiché, il ragazzo ha iniziato a ricevere denaro dalle pubblicità di YouTube e dalle sottoscrizioni di Twich Prime. Attualmente è arrivato a 1.2 milioni di sottoscrizioni su YouTube e 1.8 milioni di visualizzazioni su Twich: tutto questo gli ha permesso di stringere un accordo commerciale con Misfit Gaming e raggiungere 200.000 dollari di introiti all’anno.

Spikoski fa stream per otto ore al giorno durante la settimana e arriva fino a diciotto ore al giorno nel weekend. Ha lasciato la scuola superiore dopo tre giorni poiché, secondo quanto detto dai genitori, “aveva problemi ogni giorno che passava lì, sia perché le persone in classe volevano la sua attenzione sia perché aveva l’impressione di dover essere sempre Sceptic a scuola.” Spikoski ora sta completando la propria istruzione attraverso lezioni online.

I genitori hanno assunto un consulente finanziario e un contabile per aiutarlo a gestire i soldi. Il ragazzo ha affermato di voler mettere da parte tutti i guadagni. In un’intervista con WABC-TV ha affermato: “Se tutto questo non continua, posso usarli per il college, una casa, qualsiasi cosa.” Spikoski non è ovviamente l’unico che riesce a guadagnare cifre importanti tramite gli stream di Fortnite: Tyler “Ninja” Blevins, nel 2018, ha guadagnato ben 10 milioni di dollari, 70% provenienti da YouTube e Twich e il restante 30% tramite sponsorship con compagnie come Samsung e Red Bull. Diteci, seguite il mondo degli eSport e degli streamer?