Giochi PC

Fortnite 2: i guadagni calano ancora, le novità non bastano?

Come vi avevamo riportato, il battle royale di Epic Games continua a segnalare guadagni in calo su base mensile. Dopo il record di dicembre 2018, il gioco ha visto un enorme calo di interesse da parte dei giocatori più “spendaccioni”. Il rilancio di Fortnite 2 sembrava quindi la mossa perfetta per far risalire i guadagni digitali. Secondo i dati raccolti da Superdata, però, non è stato così.

A settembre, Fortnite 2 ha visto i guadagni calare del 43% rispetto al mese di agosto. Per quanto sotto la propria media, ad agosto il battle royale aveva raggiunto la prima posizione in ambito console. A settembre, invece, è passato alla settimana posizione facendosi battere da titoli come NBA 2K20, FIFA 20, Borderlands 3 e il sempre verde GTA 5. In ambito PC è passato dalla sesta alla nona posizione. Potete vedere la classifica completa nell’immagine qui sotto.

Non è però l’unico gioco ad aver segnato risultato non incoraggianti. FIFA 20, pur avendo raggiunto la seconda posizione nella classifica console, ha guadagnato meno rispetto al precedente capitolo. Viene però sottolineato che lo scorso hanno il gioco era stato rilasciato sulla scia della FIFA World Cup, la quale potrebbe aver incentivato le vendite.

Superdata segnala inoltre che i ricavi totali in ambito digitale sono migliorati del 17% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In ambito PC le vendite sono calate del 3%, ma è il mobile ad aver guadagnato di più (+6%). Ricordiamo che i ricavi tramite smartphone e tablet corrispondono al 59% del mercato totale a livello mondiale. Il gioco in prima posizione, Fate/Grand Order, grazie principalmente alle vendite in Cina, è migliorato dell’88% rispetto ad agosto 2019 con un guadagno di 246 milioni di dollari nel mese di settembre.

Se volete aiutare Fortnite a risollevarsi, potete prenotare questo bundle unico su Amazon.