Giochi PC

Fortnite: attrazione turistica della Florida fa causa al gioco

Non sono giorni facili per Fortnite. Per iniziare, il battle royale è stato rimosso dall’App Store di Apple e dal Play Store di Google. Ora, inoltre, Epic Games è sotto accusa (ancora una volta) per presunta violazione del marchio e concorrenza sleale. A muovere le accuse è Coral Castle Museum, un attrazione turistica nelle vicinanze di Miami, Florida.

Fortnite florida miami battle royale coral castle causa legale

Al centro della diatriba è la nuova ambientazione introdotta all’interno di Fortnite: Le Rovine, note come “Coral Castle” nella versione inglese. Si tratta di Atlantide, casa di Aquaman, in versione battle royale. L’eroe DC è uno dei protagonisti della stagione 3 e, mentre quest’ultima si avvicina alla conclusione e dopo l’abbassamento del livello dell’acqua, la location a lui dedicata è emersa. Il problema, secondo il Coral Castle Museum, è che tale luogo è troppo simile al suo omonimo. Potete confrontare le immagini sopra e sotto, per farvi un’idea.

Fortnite florida miami battle royale coral castle causa legale

Il Coral Castle Museum è un giardino ricolmo di blocchi di pietra scolpiti ed edifici, sempre in pietra. La costruzione è iniziata nel 1923: è opera di Ed Leedskalnin, un lettone di 28 anni abbandonato sull’altare da una ragazza di 16 anni.

Con il cuore spezzato, l’uomo si è trasferito negli USA e ha lavorato al giardino fino alla sua morte, nel 1951. L’uomo attirò l’attenzione del pubblico affermando di aver usato dei magneti per sollevare le rocce e costruire il parco.

Come potete vedere dalle immagini qui sopra, però, la somiglianza tra i due luoghi non è poi così lampante. Il vero punto in comune pare essere solo il nome anche se il Coral Castle Museum afferma che l’ambientazione di Fortnite include “motivi nautici e litorali, strutture dalla forma di castelli, parziali muri di castello e oggetti di pietra, esattamente come la controparte reale.

Per ora Epic Games non ha rilasciato dichiarazioni sull’argomento, ma considerando che situazioni più delicate in passato si sono risolte in favore degli sviluppatori (ricordiamo tutte le causa legali dei balli), crediamo che non ci saranno problemi per Fortnite.

Potete acquistare un po’ di V-Buck tramite le ricariche su Amazon Italia!