eSports

Fortnite è “l’eSport meno professionale di sempre”

È ormai innegabile il fatto che Fortnite ha cambiato in maniera radicale il panorama videoludico. Che lo si voglia ammettere o meno, il prodotto Epic Games è uno dei titoli più d’impatto di questi ultimi anni. Proprio per questo motivo svariati giovani tentano la fortuna nel diventare dei giocatori professionisti. Vivere videogiocando è ormai una possibilità concreta, ma ovviamente per poter intraprendere una carriera professionale c’è bisogno di tanto tempo ed impegno.

Tuttavia, stando a delle recente dichiarazioni rilasciate da svariati pro-player di Fortnite, il gioco di Epic Games è uno dei più facili da capire e imparare in breve tempo. Secondo Moongraal, BenjyFishy e MrSavage (tre noti player del gioco) il famoso Battle Royale di Epic Games non è un gioco complicato o che richiede tanto impegno per diventare bravi (anche a livelli professionali).

Fortnite

Secondo i 3 ragazzi Fortnite è il titolo eSports meno professionale di sempre. Non viene richiesta una particolare condizione fisica e mentale per poter vincere. Anche i sacrifici da compiere sarebbero relativamente minimi in confronto ad altri titoli (con i quali i giocatori si allenano più di 10 ore al giorno). Insomma, stando ai 3 pro-player ci vuole davvero poco per diventare bravo a livelli professionali in Fortnite, considerando il prodotto Epic un gioco strano che non ha bisogno di particolari doti per essere “masterato”.

Sicuramente queste dichiarazioni faranno storcere il naso a gran parte della comunità del gioco. Tuttavia, visto l’aumento esponenziale di pro-player all’interno del gioco, qualcosa ci fa pensare che i 3 ragazzi sopra non hanno proprio tutti i torti riguardante quest’argomento. Voi invece cosa ne pensate? Diteci la vostra, come sempre, attraverso la sezione dei commenti del sito!

Se non avete mai provato Fortnite e volete tentare la carriera da pro-player, allora il seguente bundle potrebbe essere un ottimo punto di partenza. Cliccate QUI per ulteriori dettagli!