Giochi PC

Fortnite: il “Ballo di Carlton” non può essere protetto da copyright

Come vi avevamo riportato, Alfonso Ribeiro ha fatto causa a 2K e a Epic Games per aver utilizzato senza permesso le movenze create dall’attore quando interpretava Carlton all’interno della famosa serie TV “Willy, il principe di Bel-Air”. Per procedere in questa direzione, Ribeiro ha cercato di ottenere il copyright su questo ballo.

Il US Copyright Office ha però rifiutato la registrazione in quanto si tratta di una “semplice sequenza di passi”. Quando si vuole richiedere il copyright, è necessario che la danza sia considerabile come una coreografia con una certa quantità di elementi originali e autoriali. Il “Ballo di Carlton”, invece, è solamente una sequenza di tre passi di danza. Per questo motivo, 2K e Epic Games stanno chiedendo un annullamento della causa legale portata avanti nei loro confronti.

Ribeiro non era l’unico, però, ad aver accusato Epic Games: anche 2 Milly, Backpack Kid e Orange Shirt Kid hanno fatto causa. Se Fortnite cerca di far valere la propria posizione, non è lo stesso per tutti: Microsoft e Playground Games, prima ancora di ritrovarsi coinvolti, hanno eliminato varie emote da Forza Horizon 4.

Voi cosa ne pensate? Credete che le accuse siano corrette, oppure pensate che si vada solo a limitare la libertà di espressione?