Giochi Mobile

Fortnite, la versione mobile cancellata dall’App Store

La risposta di Epic

Da un documento legale rilasciato su twitter è possibile leggere cosa abbia intenzione di fare Epic riguardo la questione!

“Epic is not seeking monetary compensation from this Court for the injuries it has suffered. Nor is Epic seeking favorable treatment for itself, a single company. Instead, Epic is seeking injunctive relief to allow fair competition in these two key markets that directly affect hundreds of millions of consumers and tens of thousands, if not more, of third-party app developers.”

La notizia di questa sera è una di quelle che lascia attoniti e senza alcun modo di pensare a come e quando questa cosa potesse realmente accadere. Sembra strano eppure è la realtà Fortnite è stato appena cancellato dall’App Store di Apple per aver violato alcune normative dello store. Il tutto ovviamente è cominciato questa mattina quando Epic ha voluto fare dei saldi sulla valuta in game, con i quali era possibile acquistare con il 20% di sconto qualsiasi tipo di bundle.

Per fare questo ovviamente Epic ha dovuto inserire all’interno del titolo un link che rimandava al sito di Epic e non passava direttamente dall’App Store. Questa mossa non è piaciuta ad Apple che ancora una volta ha fatto capire che le regole vanno rispettate anche se sei un colosso, in questo modo è avvenuta la repentina cancellazione di Fortnite dallo store. In questo momento infatti se proverete a cercare il titolo sui vostri device Apple non la troverete.

Fortnite

In questo momento ancora non sappiamo come si risolverà la questione, di certo non sarà una situazione facile per Epic, dato che la base installata su device Apple era davvero tanta. Ovviamente bisognerà capire se vorranno raggiungere un accordo soprattutto se consideriamo che l’introduzione di questo metodo alternativo è dovuto a quel 30% che App Store prendeva dalle commissioni.

Non una situazione facile sicuramente, nella quale Epic ha fatto sicuramente il passo più lungo della gamba e che si lega ancora di più con alcune parole di Sweeney il quale considerava gli store dei posti da non frequentare perchè non valorizzavano gli sviluppatori e c’era poca attenzione in quello che veniva inserito all’interno. Il tutto ovviamente nacque dopo il rifiuto da parte di Apple di accogliere xCloud, perché servizio in abbonamento esterno. Questa situazione ovviamente dovrà essere chiarita, speriamo il prima possibile, noi ovviamente vi terremo aggiornati sulla situazione.

Se volete acquistare il Monopoly di Fortnite, potete farlo tranquillamente su Amazon