Giochi PC

Fortnite, Ninja odia a morte i bot: vuole che vengano rimossi

Fortnite negli ultimi mesi ha visto l’introduzione di molteplici novità. Una delle più visibili è l’arrivo del Capitolo 2, con la nuova isola, nuove meccaniche e una nuova struttura del Pass Battaglia. Al tempo stesso, però, è stato introdotto un nuovo metodo di matchmaking, legato anche ai nuovi bot. Epic Games vuole aiutare i nuovi arrivati a imparare le basi in un ambiente più controllato, dovendo affrontare meno umani e più personaggi controllati dal computer. Un’ottima idea secondo molti, una pessima idea secondo Ninja.

Il noto streamer di Fortnite si è recentemente scagliato contro i bot, mentre giocava insieme a Reverse2K, suo noto “secondo”. Durante la partita, infatti, un bot si è messo in mezzo a un suo scontro e Ninja, reagendo alla sua presenza come se fosse un giocatore normale, si è esposto agli attacchi del vero avversario che lo ha abbattuto. Il bot, vedendo il video, sembra infatti non fare nulla se non subire i colpi di Ninja, muovendosi semplicemente avanti e indietro, senza nemmeno attaccare il giocatore umano.

Fortnite Capitolo 2 Stagion 1

Secondo Ninja e molti altri streamer e pro-player, i bot non fanno altro che andare a modificare in modo scorretto le statistiche delle partite, visto che sono facili da eliminare e, al tempo stesso, non giocano in modo logico andando a rendere più confusa la partita.

Detto questo, è improbabile che Epic Games li elimini visto che sono pensati per aiutare i meno abili: i pro-player sono solo una piccola fetta dei giocatori totali di Fortnite e lo scopo di Epic è inserire modifiche utili per la maggioranza. Ad esempio, nella Stagione 10 i MECH, estremamente criticati dai professionisti, sono rimasti fino alla fine, pur subendo qualche modifica.

Se anche a voi piace molto Fortnite, potete trovare un pacchetto di contenuti speciali su Amazon, precisamente a questo indirizzo.