Giochi PC

Il padre di Doom approva l’acquisizione di Oculus Rift

John Carmack, il cofondatore di iD Software e padre del leggendario sparatutto Doom, è favorevole all'acquisizione di Oculus Rift da parte di Facebook. Lo sviluppatore, che da agosto 2013 è diventato chief technology officer di Oculus VR, è ottimista e spiega che questo cambiamento non influirà sul suo lavoro.

"Per la cronaca, sto programmando in questo momento, proprio come facevo la scorsa settimana", scrive Carmack su Twitter, aggiungendo che questo affare permetterà di risolvere alcuni grossi problemi.

L'iniezione di 2 miliardi di dollari dovrebbe infatti garantire una crescita del budget destinato alla divisione ricerca e sviluppo, ma la liquidità di Facebook potrebbe servire anche a superare eventuali problemi di produzione, come quelli riscontrati a fine febbraio per la difficoltà di reperimento delle materie prime.

Nel frattempo sembra che anche Razer sia intenzionata a entrare nel mondo della realtà virtuale. Dopo l'annuncio dell'acquisizione di Oculus VR, Markus "Notch" Persson, autore di Minecraft, ha espresso il suo disappunto su Twitter, spiegando di voler cancellare la versione del suo celebre gioco per Oculus Rift.

Il giorno seguente Min-Liang Tan, amministratore delegato di Razer, ha risposto allo sviluppatore, spiegando che forse la sua azienda potrebbe aiutarlo. Che stia per spuntare un terzo incomodo nella sfida fra Oculus Rift e Project Morpheus di Sony?