eSports

Magic Arena, il mazzo della settimana: Rakdos Sacrifice

Ieri sera abbiamo iniziato la nuova serie di dirette Twitch sul nostro canale per quello che riguarda Magic Arena! Ogni mercoledì sera mi troverete dalle 20.30 fino alle 23.30 con voi per giocare, testare, scalare la ladder e sfidarvi al fantastico e immortale gioco di carte collezionabili: Magic The Gathering. Il giovedì, pubblicherò e analizzerò sul portale, il deck che ci ha portato più win durante la live.

Iniziamo subito senza indugi e parliamo del deck più forte utilizzato ieri sera ossia Rakdos Sacrifice.

Il nome del mazzo Magic, come potete facilmente intuire è la fusione di Rakdos e Sacrifice. Il primo è la combinazione di colori rosso e nero del piano di Ravnica – uno dei mondi di cui è composto il Multiverso della storia di Magic -. La seconda invece, è la strategia sulla quale basiamo il mazzo: il sacrificio. Sono presenti infatti molte carte che traggono vantaggio dal sacrificarsi o dal sacrificio di altri permanenti.

MainDeck

Creature spell

  • 4 Cauldron Familiar
  • 4 Gutterbones
  • 4 Mayhem Devil
  • 4 Midnight Reaper
  • 4 Priest of Forgotten Gods
  • 2 Rankle, Master of Pranks
  • 4 Woe Strider
  • 2 Rix Maadi Reveler

Non-creature spell

  • 4 Claim the Fistborn
  • 4 Witch’s Oven

Lands

  • 4 Blood Crypt
  • 3 Castle Locthwain
  • 4 Fabled Passage
  • 4 Mountain
  • 7 Swamp
  • 2 Temple of Malice

Sideboard

  • 2 Agonizing Remorse
  • 2 Angrath’s Rampage
  • 3 Dreadhorde Butcher
  • 3 Drill Bit
  • 2 Epic downfall
  • 1 Kroxa, Titan of the Death’s Hunger
  • 2 Redcap Melee

Vediamo ora più nel dettaglio il mazzo.

Creature spell

4 Cauldron Familiar

Eccoci subito al motivo per il quale questo archetipo esiste. Una creatura (gatto) 1/1 a costo uno nero. Non è che si presenti benissimo ma, ogniqualvolta un Cauldron Familiar entra nel campo di battaglia, noi guadagneremo un punto vita ed ogni nostro avversario ne perde uno. Sacrificando un Food Token, potremo far rientrare il gattino più amato di Magic dal cimitero direttamente sul campo di battaglia. Con in campo un Witch’s Oven, è praticamente una combo infallibile.

4 Gutterbones

Nel mazzo ci serve una creatura 2/1 a costo uno che ci permette di aggredire e che abbia una buona sinergia col cimitero, lui è perfetto. Spesso però, è una delle prime carte da tagliare tra game1 e game2.

4 Mayhem Devil

Il diavoletto più irritante dello standard! Questo 3/3 a costo tre, è una delle principali win-condition del mazzo. Ogni volta che un giocatore (quindi anche i nostri avversari) sacrifica un permanente, lui ci permette di fare un danno a un bersaglio a nostra scelta. Praticamente una mitragliatrice se in combo con il nostro Cauldron Familiae, Witch’s Oven o Woe Strider.

4 Midnight Reaper

Non rimane mai sul campo più di 37.2 secondi (li ho contati durante i match ndr.). Questo zombie 3/2 a cavallo ha l’abilità di morire ogniqualvòlta che una nostra creatura non pedina facendoci perdere un punto vita e pescare una carta. Questo, letto nei termini corretti viene visto come: sacrifico un Cauldron Familiar e pesco una carta perdendo una vita. Rimetto in campo il gattino dal cimitero e guadagno un punto vita. Fantastico!

Magic Arena

4 Priest of Forgotten Gods

Come costo di mana (CC) 2 nel mazzo, giochiamo solamente lei ed altre due carte per un motivo. Non dobbiamo farci venire mezzo dubbio su quando giocarla. Normalmente gli effetti di sacrificio mettono i giocatori sullo stesso piano di “perdita di risorse”. Con lei in campo questo equilibrio è rotto. Noi sacrifichiamo due creature che sono lì apposta per quello, peschiamo una carta e aggiungiamo due mana neri alla nostra riserva. Il nostro avversario perde due punti vita e sacrifica una creatura. Solo valore aggiunto per noi e svantaggio per gli avversari.

2 Rankle, Master of Pranks

È rapido, vola, ha talmente tanti effetti che praticamente non ci si poteva scrivere sopra altro, ma soprattutto è una fata! Io sono abbastanza affezionato a questa tribù da quando ho iniziato a giocare a Magic. Purtroppo, più di due nel mazzo sono pesanti, costando quattro mana ed essendo leggendario; ma con anche solo due suoi attacchi conquisteremo un vantaggio non indifferente sull’avversario.

4 Woe Strider

Unica creatura del maindeck che arriva direttamente da Theros: Beyod Death. A costo tre, ci troveremo una creature 3/2 che porta con sé un token Capra 0/1 e in più, ci permette di sacrificare un’altra creatura per fare Profetizza1. Un’ottima alternativa al Witch’s Oven, alle volte è anche meglio. In più avendo l’abilità Escape, potremo ri-castarla dal cimitero pagando cinque mana ed esiliando altre quattro carte. Ci troveremo così un Woe Strider con due segnalini +1/+1 e il suo inseparabile token capra 0/1.

2 Rix Maadi Reveler

Costa due mana ed è utile se pescato in early-game e durante la partita. Con la sua abilità spettacolo, ci da la possibilità di rifornirci la mano dopo aver finito la benzina. Una utility spell utile ma non essenziale. Personalmente, avessi a disposizione una carta a costo due anche di poco migliore la cambierei.

Magic Arena

Non-creature spell

4 Claim the Fistborn

Con un economico mana rosso, rubiamo una creatura CC3 o inferiore al nostro avversario, aggiungendoci rapido. Il piano è prendersi quello che ci serve per togliergli più vantaggio possibile (che sia un Edgewall Inkepeer o un Hydroid Krasis) e poi sacrificarlo con uno dei nostri dodici modi per farlo. Oltre il danno la beffa!

4 Witch’s Oven

Ci serve, lo vogliamo vedere sempre. È il nostro enabler migliore, e ci permette di mettere in atto il nostro piano principale giocando con il massimo potenziale.

Lands

4 Blood Crypt

Giochiamo solamente due colori, e queste terre ci danno sia rosso che nero. Abbastanza facile includerle direi.

3 Castle Locthwain

Ci possono regalare delle pescate molto utili e, il loro effetto negativo di farci perdere vita in base alle carte che abbiamo in mano una volta che l’effetto è risolto, si supera facilmente con tutti i food che effettuiamo.

Magic Arena

4 Fabled Passage

Sono quattro fixer utilissimi per cercare il colore di mana che ci serve e con in campo il Mayhem Devil, sono delle terre che fanno un danno ad un target a nostra scelta.

4 Mountain

Quattro terre base rosse. Non è il nostro colore principale ma verosimilmente, ci serve dal terzo turno in poi.

7 Swamp

Sette paludi dato che cerchiamo sempre iniziare con una di queste al primo turno.

2 Temple of Malice

Con l’ultima espansione uscita – Theros Beyod Death – abbiamo ottenuto anche noi giocatori di red-black le nostre scryland! Queste terre che entrano prettamente tappate, danno sia rosso che nero e ci permettono di guardare la prima carta del nostro mazzo e decidere se lasciarla in cima o metterla come ultima.

Sideboard

2 Agonizing Remorse

In un meta dove il cimitero ricopre una parte fondamentale, una discard spell che esilia sia dalla mano che dal cimitero è tool di cui non potremmo assolutamente fare a meno.

2 Angrath’s Rampage

Ci permette di far sacrificare agli avversari una creatura, un incantesimo o un artefatto. Versatile e utile sia a inizio partita che a game inoltrato. Ottimo trigger per il nostro Mayhem Devil.

3 Dreadhorde Butcher

Costa due mana, è un 1/1 rapido e prende un segnalino +1/+1 ogni volta che fa danno a un giocatore. Contando che riesca a fare due volte danno, rischia di diventare una minaccia molto difficile da gestire.

Magic Arena

3 Drill Bit

Storicamente in Magic, il colore nero è il più portato a ridurre al minimo le risorse dei nostri avversari. Le discard spell sono la sua specialità. In particolare questa carta, che normalmente costa tre mana, può essere castata pagando un solo nero, grazie alla sua abilità “spettacolo”. Può togliere una qualsiasi carta non terra nella mano del nostro avversario. Fortissima.

2 Epic downfall

Giochiamo un mazzo basato su interazioni fra creature non molto forti se prese singolarmente, ma che insieme creano vantaggio. Altri mazzi preferiscono giocare usando strategie basate su delle power-spell molto impattanti. Spesso queste spell sono creature e costano più mana. Ma noi con questa stregoneria a CC2 ci togliamo il pensiero.

1 Kroxa, Titan of the Death’s Hunger

Costa due mana ed è un 6/6. Già questo dovrebbe bastare a convincerci di doverlo giocare. Chiaramente ha dei draw-back. Ma – come mi avete fatto notare anche in chat durante la live – contro i vari control deck (al momento Azorious Control è il mazzo più giocato) il suo effetto di far scartare il nostro avversario ogni volta che lui entra nel campo di battaglia o attacca, è veramente fortissimo.

2 Redcap Melee

Ultimo slot dedicato a un match-up in particolare: Mono-red Aggro, un altro dei mazzi più giocati al momento. Sicuramente possiamo reggere lo scontro se inanelliamo subito la combo gatto-forno, ma questa carta ci aiuta a rimuovere ogni creature rossa del loro mazzo. Ovvero tutte!

Tirando le somme

Il mazzo Magic di questa settimana si presenta come un ottimo candidato a reggere il confronto con i deck più popolari e performanti del momento. Non è immediato nel suo utilizzo, ma sicuramente premia i giocatori che sanno usarlo. Ci sono tantissimi trigger da ricordare e utilizzare, per poter creare svariate situazioni di vantaggio.

Sono curioso di provare a giocare un Anax, Hardened in the Forge nelle sessanta carte main-deck. Il suo creare un satiro 1/1 ogni volta che una nostra creature muore o viene sacrificata, può essere interessante. Per lui taglierei una copia di Claim the Firstborn.

Cavalier of Night merita sicuramente uno slot di side. L’anno scorso al Grand Prix Lione, ho assistito a una partita di Andrea Ganz (un giocatore professionista svizzero davvero molto forte) dove con solamente quella carta, un Witch’s Oven e un’altra creatura abbastanza randomica, è riuscito a ribaltare un game. Dobbiamo provarlo!

Se vi sentite pronti a pilotare un mazzo Magic difficile che vi premierà a ogni scelta giusta ma vi punirà a ogni errore, allora buttatevi su questo mazzo! Ci vediamo mercoledì prossimo sul canale Twitch di Tom’s Hadware Italia!

Non hai mai giocato a Magic e vuoi cominciare a farlo? Acquista ora su Amazon il core set starter kit per cominciare!