Xbox

Microsoft voleva acquisire Bungie? Arriva la smentita

Sembra che dalle ultime indiscrezioni portate alla luce da Jeff Grubb stesso, Microsoft avrebbe provato a comprare Bungie. La Software House americana ha da sempre avuto un ottimo rapporto con la casa di Redmond, fin da quando ha deciso di rendere Halo l’esclusiva di riferimento per Xbox, il resto ovviamente è storia. Ovviamente con il tempo il team si è sempre più concentrato nel cercare di portare nuove esperienze e con Destiny ha fatto il grosso passo di diventare indipendente il prima possibile.

Andando prima sotto Activision e poi staccarsi completamente anche da questa per cercare di riavere carta bianca su ogni decisione. L’accordo tra Redmond e la casa di Halo e Destiny sembra non essere andato a buon fine soprattutto per il prezzo che ora la società ha raggiunto che a questo punto risulta troppo anche per Microsoft. Potete trovare il tutto anche all’interno del podcast linkato sotto, le parole provengono direttamente da Grubb che spiega anche molti retroscena di come sono andate realmente le cose.

Ovviamente dopo la fuga di questa notizia, subito si è cercato di fare chiarezza sulla questione ed è intervenuto lo stesso Pete Parsons su Twitter smentendo il tutto. Sembrava quasi reale ma in realtà non c’è mai stato alcun interesse anche se le voci sembravano più che affidabili. Microsoft dal canto suo arriva però da una grande voglia di acquisire sempre più studi, soprattutto quelli che hanno da sempre lavorato con lei.

Basti pensare ad Obsidian che è a lavoro ufficialmente su un nuovo titolo tripla A in esclusiva. Voi cosa ne pensate di questa notizia? Secondo voi era probabile il ritorno di Bungie sotto l’ala protettiva di Microsoft e magari vederli alle redini di una nuova IP? Per ora possiamo gustarci il loro Destiny 2 e il lavoro egregio che stanno svolgendo sul titolo.

Potete trovare il Grimorio di Destiny 2 in una bellissima edizione fisica, su Amazon