Giochi PC

Milano Game Festival, giochi indie per serate d’autore

Il Milano Game Festival è l'appuntamento per tutti gli appassionati di videogiochi indipendenti, arte, cinema, design e curiosi desiderosi di passare serate all'insegna del divertimento e della scoperta del medium videoludico.

Come parte della XXI Triennale, è un festival che nasce come celebrazione di un nuovo tipo di design autoriale, colto e radicalmente indipendente che presenta lo stato dell'arte con un inevitabile sguardo verso il futuro, presentando i lavori – anche in corso – dei più importanti e originali autori internazionali.

Le cinque serate di gioco si svolgeranno dall'8 al 12 settembre in via Carlo Bo 7 a Milano, presso la Contemporary Exhibition Hall dello IULM, previa iscrizione, e offriranno un'esperienza appositamente curata per favorire la discussione e la condivisione.

I giochi saranno fruiti in una sala di visione simile a un cinema, a luci spente e dopo una breve introduzione che spiega controlli e rilevanza artistica del prodotto. Tutti i partecipanti condivideranno lo stesso gioco nello stesso momento e al termine potranno rivolgere domande agli sviluppatori.

ABZÛ

Le serate saranno così articolate: l'8 settembre sarà possibile giocare ABZÛ, l'avventura sottomarina che immerge il giocatore nelle profondità dell'oceano tra rilassanti passeggiate e meraviglie da scoprire. Il 9 settembre è il turno di Gorogoa una storia illustrata a mano e intrecciata in un puzzle dove i tasselli aprono finestre su altri mondi e si combinano per progredire.

Il 10 settembre tocca a Night in the Woods, un'avventura vissuta nei panni del gatto Mae che fa ritorno alla sua città natale e trova i suoi amici cresciuti e cambiati. Al titolo si accompagnano due giochi che potete già provare, Longest Night  e Lost Constellation.

Night in the Woods

Le ultime due giornate vedono andare in scena Future Unfolding l'11 settembre e The Town of Light il 12. In Future Unfolding i giocatori esplorano una foresta piena di vita, splendida e a volte pericolosa. In essa, ogni oggetto è formato da particelle dinamiche in grado di trasformarsi, spostarsi o fondersi in nuove forme.

The Town of Light è invece un'avventura psicologica narrata in prima persona e ambientata in un ospedale psichiatrico ricreato fedelmente a partire dall'ex manicomio di Volterra. La partecipazione in questo caso è riservata a un pubblico maggiorenne.

The Town of Light

Prima di provare il gioco della selezione principale, i partecipanti potranno anche provare una selezione di giochi sperimentali firmati da autori di fama internazionale, invece per ogni gioco della selezione principale è possibile ricevere una chiave Steam per giocare anche da casa. È importante notare come alcuni titoli saranno disponibili solo successivamente al festival ed è quindi anche un'occasione per provarli in anteprima.

Vi ricordiamo che per partecipare al Milano Game Festival è necessario portare un singolo biglietto – anche se si porta un amico/a – della XXI Triennale oppure un pass per il Milano Film Festival.