Giochi PC

PlanetSide 3 confermato: sarà il più ambizioso della serie

PlanetSide 3 sarà realizzato sulla base dell’esperienza di PlanetSide Arena, lo spin-off battle royale della serie. I progetti anticipati da Daybreak Games per il terzo capitolo sono piuttosto ambiziosi. Il gioco d’altronde ha sempre puntato ai grandi numeri, facendo parlare di sé nel 2015 per il numero di giocatori collegati in contemporanea sulla stessa mappa: 1.158 in totale. Di recente, però, lo studio ha fatto discutere per ben altri motivi, ovvero il licenziamento di alcuni dipendenti.

In una “Producer’s Letter” apparsa sul sito, il produttore esecutivo Andy Sites ha spiegato che con PlanetSide 3 Daybreak Game intende espandere i confini del campo di battaglia aldilà di Auraxis per far partecipare i giocatori a “una vera e propria guerra galattica con imperi che esplorano, colonizzano e si conquistano a vicenda in un universo in continua espansione”. Si tratta del primo intervento ufficiale sul terzo capitolo di cui si parlava già nel 2016 in maniera vaga su Reddit. Il trampolino di lancio è proprio PlanetSide Arena che il mese scorso è entrato in fase di accesso anticipato. Sites ha garantito che adesso il team potrà supportare al meglio PlanetSide 2 dato che lo spin-off ha raggiunto una fase più matura.

Lo spin-off Arena farà inoltre da ponte tra la storia del secondo capitolo e quella di PlanetSide 3 ma sopratutto rappresenterà un campo di prova per nuove meccaniche e formule di gameplay da introdurre poi nel terzo episodio. Al momento sarebbe impossibile sperimentare nel secondo capitolo perché secondo Sites “provare a incorporare differenti sistemi o stili di gioco, o anche solo provare nuove modalità, rovinerebbe quanto costruito fino ad ora e quindi potenzialmente catastrofico”.

Nel suo post il produttore esecutivo della serie non è tornato sui licenziamenti avvenuti di recente nel suo studio e che su Twitter aveva definito come “un duro colpo”. Nella lettera alla comunità di giocatori ha però fatto capire di stare comunque reclutando “molti nuovi programmatori, designer e artisti” da dedicare a PlanetSide 2La serie nel 2020 avrà raggiunto ben 17 anni di servizio. Se in tutto questo tempo avete provato uno dei titoli della serie (o ci state ancora giocando) raccontateci la vostra esperienza nei commenti.

Se volete prendervi una pausa dal multiplayer, il classico Doom può fare al caso vostro: trovate l’edizione del 2016 anche su Steam.