Giochi PC

Rocket League abbandona le loot box, segue l’esempio di Fortnite

Oggigiorno, i grandi giochi non solo quelli che riescono a vendere milioni di copie, ma sono quelli che mantengono i giocatori interessati per lungo tempo e li spingono a spendere in maniera regolare il proprio denaro con le microtransazioni. Queste ultime possono assumere diverse forme e una di esse è quella della loot box, ovvero di un pacchetto che include uno o più elementi in modo casuale. Le loot box sono spesso al centro delle critiche della nicchia informata di videogiocatori, ma a conti fatti sono molto utilizzate. Ora, però, un grande nome dell’industria ha deciso di abbandonarle: parliamo di Rocket League.

Psyonix ha infatti annunciato che, nel corso dei prossimi mesi, rimuoverà le loot box da Rocket League. Al loro posto sarà inserito un sistema di vendita che permette di vedere l’esatto oggetto che si va ad acquistare, come fatto da Fortnite non molto tempo fa. È stato confermato, inoltre, che il Rocket Pass Premium, i DLC e gli oggetti dell’Esports Shop saranno ancora disponibili senza alcun cambiamento. Nuove informazioni sulla data di inizio del cambiamento saranno svelate nei prossimo mesi.

Rocket League

L’abbandono delle loot box potrebbe essere stata una decisione dettata da Epic Games, nuovo proprietario di Psyonix: anche il fatto che il comunicato degli sviluppatori citi Fortnite dà questa impressione. Ufficialmente, però, non ci sono conferme in tal senso. In ogni caso, poco cambia: entro fine anno le loot box di Rocket League spariranno e saranno sostituite da uno shop.

Diteci, cosa ne pensate? Credete che quella di Rocket League sia una scelta corretta, oppure temete che a conti fatti si dovrà spendere più denaro per acquistare oggetti?

Potete acqusitare Rocket League a un ottimo prezzo a questo indirizzo.