Giochi PC

S.T.A.L.K.E.R. saluta il suo autore originale, morto di COVID-19

S.T.A.L.K.E.R. è una di quelle serie videoludiche che non hanno certo bisogno di presentazioni e vengono immediatamente riconosciute e apprezzate da una nutrita cerchia di fan, profondamente legati ai videogiochi di GSC Game World. Le notizie in merito, dunque, tendono a interessare molto da vicino in parecchi, quelle positive così come quelle negative, fra le quali, purtroppo, rientra quanto accaduto oggi. Poche ore fa abbiamo infatti appreso della scomparsa di Ivanov Sergey Nikolaevich, uno dei membri di spicco dello studio ucraino, nonché lead writer del primo capitolo della saga, S.T.A.L.K.E.R. Shadow of Chernobyl (2007).  Ivanov, che aveva 66 anni, è morto a causa di complicanze legate al COVID-19, che aveva contratto a fine novembre.

Ivanov era nato a Kiev nel 1954: da giovane era un grande appassionato di letteratura e fumetti di genere science-fiction ed era un grande fan di Boris Stern, autore sovietico poco conosciuto all’estero, da lui considerato una grande fonte di ispirazione. In merito agli scrittori da lui letti, Ivanov aveva commentato così: “Non mi avranno suscitato il desiderio impellente di prendere una penna e scrivere, ma se non altro mi hanno permesso di guardare alla scrittura da un diverso punto di vista. A differenza di tante persone che scrivono, al giorno d’oggi, io non mi considero un vero scrittore: Stern, per esempio, lo era.”

S.T.A.L.K.E.R. 2

Dopo essersi laureato in matematica alla National University di Donetsk e aver ottenuto un lavoro come lettore al V.M. Glushkov Institute of Cybernetics of the National Academy of Sciences of Ukraine (dal 1977 al 1992), Ivanov cominciò a interessarsi al giornalismo e lavorò come editor per la serie di fantascienza VEGA. La sua collaborazione con GSC cominciò nel 1991, quando si occupò di S.T.A.L.K.E.R.: Oblivion Lost: negli anni successivi, abbandonato quel progetto, sfruttò il copione originario per scrivere Shadow of Chernobyl, ispirandosi a Picnic sul ciglio della strada, dei fratelli Arkadij e Boris Strugackij. Dal romanzo venne tratto anche Stalker, film del 1979 diretto da Andrej Tarkovskij, considerato un capolavoro della cinematografia sovietica e mondiale.

Al 2020, la serie di S.T.A.L.K.E.R. è ancora viva e vegeta, e avrà un secondo capitolo ufficiale, in uscita nei prossimi anni, che però Ivanov non potrà mai vedere completato.

Ricordate che S.T.A.L.K.E.R. 2 sarà giocabile anche su Xbox Game Pass Ultimate: su Amazon trovate la versione trimestrale a 38,99 euro.