Xbox One

Tekken 7, la festa italiana per il debutto

Sono giornate splendide a Milano, e splendide vuol dire con 40 gradi all'ombra. A infuocare ancora di più l'atmosfera ci ha pensato l'anteprima nazionale, nonché il primo torneo italiano, di Tekken 7 alla Microsoft House, il nuovo capitolo della saga Bandai Namco.

20170531 160904

Tantissimi giornalisti hanno partecipato a questo torneo, l'evento aperto al pubblico comincia infatti alle 18.00, mentre quello per la stampa alcune ore prima. Mentre ci stavamo preparando a sfidarci su Xbox One, provando anche i nuovi monitor gaming di Samsung,  nel frattempo la stampa internazionale ha cominciato a promuovere lo storico picchiaduro, uno dei migliori della saga secondo i primi pareri della critica.

Tornando a Milano, dopo aver assistito alla creazione dei gironi è giunto il momento di combattere. Mentre mi avvicino alla mia postazione mi rendo conto che l'ultimo Tekken che ho giocato è il quinto, e che il mio personaggio preferito (nonché uno dei pochi che so usare senza pigiare tasti a caso), Lei Wulong, è assente in Tekken 7 (almeno per ora). Un brivido percorre la mia schiena: che personaggio scegliere?

20170531 155139
Le postazioni attendono solo i combattenti

Fortunatamente il roster di Tekken 7 è abbastanza vario e quindi decido di selezionare un personaggio casuale, almeno per i primi scontri. Non conoscendo bene le meccaniche del titolo i risultati sono inizialmente piuttosto deludenti, ma un paio di scontri persi praticamente a tavolino bastano per riprendere la mano.

Per le ultime due partite scelgo lo storico Marshall Law, riuscendo a strappare una vittoria (merito anche di qualche dritta del collega che mi sfida) e una sconfitta onorevole (3 a 2). L'introduzione della meccanica "Rage Art" dà un tocco strategico agli scontri, creando un clima di tensione incredibile quando i personaggi hanno entrambi poca vita e uno dei due entra in modalità rage.

20170531 153248
Leon e Milena sono Shaheen e Nina Williams

Il punteggio non basta per raggiungere le eliminatorie, decido quindi di seguire gli scontri sul maxi-schermo comodamente seduto: i personaggi nuovi sono piuttosto gettonati, anche se qualche vecchia guardia decide di utilizzare il buon Paul con ottimi risultati. 

La sfida dell'Iron Fist procede a ritmi serrati, e c'è da dire che le meccaniche rinnovate del titolo rendono Tekken 7 decisamente divertente da giocare: nessun personaggio sembra più debole rispetto agli altri e la modalità rage è semplicemente spettacolare. Probabilmente il tempo passato nei cabinati giapponesi (ricordiamo che Tekken 7 in modalità arcade è disponibile dal 2015) ha permesso agli sviluppatori di limarne ogni dettaglio.

20170531 155003
Shaheen e Nina tagliano la torta… Che coppia!

In attesa della nostra recensione vi possiamo anticipare che Tekken 7 sembra decisamente un picchiaduro valido: sia i fan storici della saga che i neofiti possono apprezzarne il gameplay rifinito e ben curato, sfidandosi in appassionanti battaglie, possibilmente con qualche amico. Magari non con uno di quelli che usano Eddy!


Tom's Consiglia

Non hai ancora acquistato Tekken 7? Sei ancora in tempo per aggiudicarti la Collector's Edition!

Tekken 7 PS4 Tekken 7 PS4
Tekken 7 Xbox One Tekken 7 Xbox One
Tekken 7 PC Tekken 7 PC