Giochi PC

The Elder Scrolls 6? No, Oblivion con 200 mod e Ray Tracing è maestoso

Mentre il mondo aspetta nuovi reveal da Bethesda per quel che riguarda The Elder Scrolls 6, annunciato con un brevissimo teaser durante l’E3 2019 e poi scomparso dai radar, qualcuno si è divertito a riportare in vita Oblivion, quarto capitolo della saga, con oltre 200 mod e spingendo al limite le funzioni di Ray Tracing.

A fare questo bel lavoretto a The Elder Scrolls 4 Oblivion è stato il solito canale di YouTube Digital Dreams, specializzato proprio nel far girare i più disparati videogiochi con quante più mod grafiche riesce a inserire. Abbiamo già visto Digital Dreams in azione, per esempio, con Horizon Zero Dawn e Assassin’s Creed Odyssey. Nel video, mostrato in basso in questo articolo, Digital Dreams si incammina nella Provincia Imperiale di Tamriel per mostrare il comparto grafico sotto steroidi.

Nuove texture per i personaggi e per gli equipaggiamenti, panorami rinfoltiti da una vegetazione più rigogliosa e accattivante, aggiornamenti HD e moltiplicazione dei poligoni di gioco vengono esaltati dalle prestazioni della sua GPU Nvidia GeForce RTX 3090. A completare il già bel quadro presentato di The Elder Scrolls 4 Oblivion ci pensa poi un preset di mod dedicate al Reshade del Ray Tracing, un agglomerato di algoritmi e codici che cercano di migliorare l’illuminazione globale attraverso il Path Tracing, ossia il tracciamento dei punti di rifrazione della luce nell’ambiente.

Come potete vedere dal video di Digital Dreams, ci sono certamente alcune imperfezioni come per esempio nei riflessi dell’acqua quando viene visualizzata a distanza, ma il risultato complessivo è davvero gradevole e maestoso, una nuova aria per il quarto The Elder Scrolls. A proposito delle mod della saga fantasy di Bethesda, in giornata c’è stato un forte dibattito sulla legittimità o meno di una mod che intenzionalmente non permette di giocare a Skyrim una volta installata, come vi abbiamo raccontato in questo articolo.

L’eterno The Elder Scrolls 5 Skyrim quest’anno compie 10 anni, procuratevi la special edition su Amazon seguendo questo link.