Tom's Hardware Italia
Streaming e Web Service

Apple Music supera Spotify negli USA e Drake fa il record

Apple Music crescerebbe più rapidamente di Spotify, almeno per quanto riguarda il numero di utenti paganti negli Stati Uniti. A dimostrazione anche il successo ottenuto dall'ultimo LP di Drake, Scorpion, che nelle prime 24 ore di disponibilità è stato riprodotto 170 milioni di volte sulla piattaforma Apple e 130 milioni su Spotify, nonostante quest'ultima abbia quasi […]

Apple Music crescerebbe più rapidamente di Spotify, almeno per quanto riguarda il numero di utenti paganti negli Stati Uniti. A dimostrazione anche il successo ottenuto dall'ultimo LP di Drake, Scorpion, che nelle prime 24 ore di disponibilità è stato riprodotto 170 milioni di volte sulla piattaforma Apple e 130 milioni su Spotify, nonostante quest'ultima abbia quasi tre volte il numero di utenti attivi rispetto al competitor. L'LP ha poi superato quota 1 miliardo di riproduzioni nella prima settimana a livello mondiale, di cui ben 751 milioni solo negli Stati Uniti.

Le due aziende non forniscono dati ufficiali relativi ai singoli Paesi, ma fornirebbero dei report a distributori e produttori e proprio basandosi su questi dati confidenziali i colleghi di Digital Music News sostengono che la piattaforma di streaming musicale dell'azienda di Cupertino avrebbe ormai effettuato il sorpasso, anche se di poco. La scorsa settimana infatti gli utenti statunitensi paganti si attestavano tra i 21 e i 21,5 milioni, mentre Spotify era a una quota compresa tra i 22 e i 22,5 milioni.   

Cattura JPG

Spotify ovviamente resta saldamente al comando nel mondo, con 75 milioni di utenti premium attivi e 170 milioni di utenti attivi mensili secondo il report del primo trimestre 2018 (Apple Music invece a maggio scorso era complessivamente a quota 50 milioni, contando però anche gli utenti che stavano usufruendo del tempo di prova gratuito).

Leggi anche: Apple Music non si ferma più, raggiunti 50 mln di utenti

Tuttavia l'azienda californiana sembrerebbe avere una maggior capacità di veicolare i suoi servizi agli utenti, come i proprietari di iPhone.

Leggi anche: Spotify verso Wall Street: all'orizzonte un'IPO senza utili

Tornando alla sfida tra Apple e Spotify, gli esperti sono convinti che entro la fine dell'anno Apple Music avrà raggiunto quota 27 milioni di iscritti negli USA, mentre Spotify perderà terreno, fermandosi a 24 milioni. Basandosi sempre su dati riservati inoltre alcuni dirigenti hanno affermato che Apple Music cresce più velocemente di Spotify anche in Canada e Regno Unito.

homepod apple music for you hero

"Spotify ha sempre puntato agli amanti della musica un po' più giovani, tra i primi ad adottare lo streaming", ha spiegato Mark Mulligan, analista di Midia Research. "Molta di quella base è ormai stata però già sfruttata da Spotify, mentre Apple ha una base di clienti molto più ampia, potendo accedere facilmente a un pubblico più vasto e mainstream grazie al fatto che il servizio è già presente sul loro smartphone, così come i dati della propria carta di credito".